Politica

Perugini “commissario” della Lega nel Verbano Cusio Ossola

Ennesimo caso di "amministrazione controllata" in una delle federazioni territoriali del Carroccio

Tocca a Federico Perugini (nella foto con il sindaco di Novara Alessandro Canelli) il compito di gestire la Lega Nord del Verbano Cusio Ossola con i gradi di “commissario”, inviato dal segretario piemontese Riccardo Molinari sminare la polveriera del Carroccio alla vigilia di un incerto congresso provinciale.
Perugini, 45 anni, attualmente assessore allo sport a Novara, amministratore di cooperative edilizie, già nel board di Luca Zaia quando l’attuale governatore del Veneto ricopriva l’incarico di ministro, prudente navigatore tra le correnti di Cota e Giordano, è l’uomo che Molinari ha scelto per provare a pacificare “manu militari” la rissosa Lega del Vco, in cui le contrapposizioni personali si sommano alle “sfumature” politiche e soprattutto alle “bandiere” territoriali.
Del resto Perugini, come tutta l’attuale classe dirigente della Lega a Novara, di commissariamenti se ne intende.
Rimanendo solo agli ultimi quattro anni, dal 2013 ad oggi, sia la sezione di Novara che la federazione provinciale novarese hanno invariabilmente attraversato periodi di “amministrazione controllata” ad ogni ribaltamento dei rapporti di forza. Basti ricordare come nel 2013 il cotiano segretario provinciale Luca Bona fece “saltare” la segreteria della sezione di Novara, in mano a Anna Colombo, fedelissima di Giordano, salvo poi subire a sua volta un commissariamento nel 2016 con la nonima di Corrado Frugeri al provinciale e di Marzio Liuni al cittadino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati