Politica

La “quarta gamba” scarica Falcone e rispolvera Galli

Non c'è posto nelle liste di "Noi con l'talia" per l'ex parlamentare di Scelta Civica poi passato al Pd. E ricompare invece l'inossidabile borgomanerese Daniele Galli

Aveva suscitato un certo scalpore la notizia dell’avvicinamento (o meglio dei riavvicinamento) al centrodestra di Giovanni Falcone, deputato novarese eletto con Scelta Civica e poi trasmigrato nel Pd. Falcone era stato dato quasi per certo come candidato nei collegi novaresi nelle liste della cosiddetta “quarta gamba” centrista dell’alleanza Berlusconi-Salvini-Meloni.

E invece nelle liste Falcone non c’è.

Diverse le ricostruzioni di quanto accaduto: la più ricorrente vuole che il plenipotenziario di “Noi con l’Italia” nel Piemonte Orientale, Roberto Rosso, abbia considerato insufficienti le credenziali di Falcone in termini di elettorato potenziale.

E così anzichè l’usato (più o meno) sicuro il rassemblement neocentrista ha puntato sul “vintage”, rispolverando una vecchia conoscenza del centrodestra novarese: Daniele Galli. Il suo è un cursus honorum non indifferente: classe 1954, entra i politica quarantenne come assessore ai lavori pubblici del Comune di Borgomanero. Nel 1995 viene eletto per la prima volta consigliere regionale, bissando l’elezione nel  2000 .

Un anno dopo si candida per la Camera dei Deputati per Forza Italia e viene eletto. È riconfermato deputato ancora nel 2006. Tenta nuovamente la scalata al parlamento nelle elezioni del 2008, e risulta primo dei non eletti. Ma riesce nuovamente a rientrare in parlamento  nel gennaio 2012, subentrando al collega Marco Zacchera che opta per la carica di Sindaco di Verbania. In parlamento si iscrive al gruppo del Popolo delle Libertà.

Ma il percorso non è ancora finito: nel 2012 lascia il Pdl e aderisce a “Futuro e Libertà”, la formazione fondata da Gianfranco Fini.

L’ultimo giro di valzer nel mese di marzo 2017 quando Galli assume l’incarico di coordinare nella provincia di Novara per il nuovo partito “Direzione Italia” che ha come presidente l’eurodeputato Raffaele Fitto. In quota a “Direzione Italia” approda a “Noi con l’Italia”. E, manco a dirlo, ecco la nuova candidatura.

Galli è candidato al secondo posto del listino proporzionale per il Senato dietro la capolista Rosalba La Fauci, segretario regionale della Confederazione dei sindacati autonomi. Nel proporzionale alla Camera nel Piemonte orientale il capolista è lo stesso Roberto Rosso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati