Amministrative Politica Taccuino elettorale

Galliate, confronto tra candidati sindaci senza le “annunciate” polemiche

Le “disposizioni in materia di sicurezza” firmate dal primo primo cittadino uscente Davide Ferrari (che vietavano divieto assoluto di registrare audio e video della serata) avevano generato non pochi malumori alla vigilia dell'incontro

Un’assemblea molto partecipata, e le polemiche (con i presunti divieti) sono rimaste fuori dalla porta. Il confronto fra i quattro candidati alla poltrona di primo cittadino di Galliate, tenutosi nella serata di ieri nella sala “Don Manfredda”, era stato accompagnato alla vigilia da una serie di polemiche legate a un documento recante “disposizioni in materia di sicurezza” emanato dal sindaco uscente Davide Ferrari. Otto punti in una missiva, indirizzata tra l’altro al viceprefetto Baldino, al comandante della Polizia municipale oltre ai quattro candidati in corsa nell’imminente competizione elettorale. Al quinto punto, scriveva Ferrari, si poteva leggere che «al fine di evitare strumentalizzazioni successive rese possibili attraverso la manipolazione tecnologica e divulgabili attraverso social network, è fatto divieto assoluto di registrare audio e video della serata», nonché «trasmetterla in diretta» attraverso gli stessi strumenti.

 

 

Immediatamente si registrava una presa di posizione di “Galliate futura”, la coalizione che candida Emanuele Zuin. Attraverso un comunicato stampa, Zuin e i suoi sostenitori precisavano che «autorevoli funzionari della Prefettura (…) hanno dichiarato la loro totale estraneità alle disposizioni contenute nel documento», rilevando nello stesso una «inopportuna forzatura» da parte dello stesso Ferrari, «che ricordiamo essere candidato consigliere nella coalizione di centrodestra che appoggia la candidatura a sindaco del consigliere uscente Claudiano di Caprio».

Abbastanza, per qualcuno, per “infiammare” una serata poi rivelatasi assolutamente in linea con le tante che in questi giorni si stanno tenendo un po’ ovunque. Ci sono state fotografie e riprese (qualcuno ha pure ribadito che spezzoni di questo appuntamento sia pure stato anche trasmesso “in diretta”, non ci è dato sapere al momento attraverso quale social…), ma i quattro candidati, da Di Caprio a Zuin, da Flora Ugazio a Cosimo Bifano, hanno, ciascuno per la sua posizione, argomentato di sanità (in primo piano il futuro del locale ospedale), sicurezza e recupero degli spazi, senza dimenticare quelle politiche giovanili che sembrano essere al centro dell’attenzione da parte di tutti. Una serata che ha premesso ai galliatesi, al di là di quelli già… schierati, si farsi una prima idea sulle proposte dei singoli candidati in vista dell’appuntamento con le urne.

  1. Avatar
    Bob Caprai

    Il video, parlo da videomaker, può sicuramente essere “taroccato” ma si rivoterebbe contro il taroccatore stesso visto che decine di telefonini avrebbero la versione originale. L’unico pericolo é per chi fa promesse e non le mantiene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati