Politica

«Frattura insanabile, voto anticipato a ottobre»

Sulla crisi di governo parla il parlamentare novarese Marzio Liuni, componente dell'ufficio di presidenza della camera

«La frattura è insanabile e, a meno di improbabili colpi scena, credo proprio che si andrà al voto anticipato nel prossimo mese di ottobre». Il pensiero di Marzio Liuni, parlamentare leghista novarese e componente dell’Ufficio di presidenza della Camera, ricalca per filo e per segno quanto affermato ieri dal leader del ‘Carroccio’ Matteo Salvini, le cui dichiarazioni hanno di fatto aperto la crisi di Governo e messo fine all’esperienza giallo-verde alla guida del Paese.

 

 

 

E adesso? Quali saranno i tempi tecnici? «Credo decisamente veloci – ha anticipato il segretario provinciale della Lega – Già nella giornata di lunedì i presidenti delle due Camere Fico e Casellati incontreranno i capigruppo per calendarizzare le prossime scadenze, quindi, come è stato anticipato, per ‘parlamentarizzare’ la crisi. Poi l’ultima parola spetterà come sempre al presidente della Repubblica».

Liuni ha poi voluto ripercorrere questo anno o poco più di Governo, caratterizzato dal «raggiungimento di importanti risultati. Purtroppo però, con il trascorrere del tempo le divergenze fra le due ‘anime’ dell’esecutivo si sono ampliate, soprattutto in tema di autonomia e grandi opere, culminate nei giorni scorsi con la presentazione da parte del Movimento 5 Stelle dell’ordine del giorno contro la Tav. Una decisione assolutamente assurda. Bene ha fatto a questo punto Salvini a decidere questo passo. Non si poteva più andare avanti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,