Politica

Forza Italia: sì Tav, no Chiamparino

Ieri in piazza Martiri si sono riuniti i gilet azzurri in occasione dei 25 anni di fondazione del partito

«Da Novara, crocevia tra i corridoi Genova-Rotterdam e Lisbona-Kiev, parte l’avviso di sfratto a Sergio Chiamparino. Troppo facile sostenere la Tav in campagna elettorale, dimenticando che la battaglia no-Tav fa parte del dna del centrosinistra. Forza Italia è l’unico partito che con coerenza sostiene la necessità delle grandi opere e del lavoro. Nella città simbolo di un Piemonte che non si ferma e che invoca a gran forza azioni di crescita e di sviluppo, diciamo basta alle mistificazioni di Chiamparino e anche all’idea di decrescita felice dei 5 stelle. Con il nuovo presidente della Regione le cose cambieranno, è solo questione di mesi. Chiamparino e compagni si svegliano dopo 5 anni di sonno, ma la gente è stanca».

Lo dice Diego Sozzani, responsabile nazionale Infrastrutture e vicecoordinatore regionale di Forza Italia, il quale, in un clima di campagna pre elettorale, ieri ha fatto scendere in piazza a Novara i gilet azzurri in occasione dei 25 anni di fondazione del partito.

 

«Dopo la tappa a Chiomonte – aggiunge Paolo Zangrillo, coordinatore regionale del partito – a Novara abbiamo voluto ribadire il nostro sì alle infrastrutture ovvero il sì a una società aperta, che guarda al futuro con grande fiducia. Chi cavalca l’onda della Tav in cerca di voti o contro qualcun altro, si ricordi che quella per la realizzazione della Tav è una battaglia di Forza Italia. In assenza di progetti e di idee, Chiamparino cavalca le nostre battaglie in cerca di consensi».

«Rivendichiamo – conclude il portavoce nazionale di Forza Italia Giorgio Mulè – l’azione di un movimento che si riconosce in pochi semplici punti: il fare, la meritocrazia, lo sviluppo e il benessere. Già 25 anni fa Silvio Berlusconi comprese il grande valore della Tav e la sostenne nelle sue azioni di governo. Da Novara riparte la nostra battaglia per il bene del Paese».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,