Politica

Fassino scuote il Pd: «Non fermiamoci ai sondaggi»

L'ex sindaco di Torino suona la carica ai militanti Dem novaresi riuniti all'Albergo Italia. Domani arriva in città Ettore Rosato, giovedì il ministro Giuliano Poletti

C’è un antidoto alla “depressione da sondaggi”, che rischia di imprigionare il Partito Democratico in questa complicata campagna elettorale. E Piero Fassino lo ha messo sul tavolo con tutta la sua pacata autorevolezza questa sera a Novara nella prima rilevante iniziativa elettorale del Pd. E questo antidoto è una puntigliosa rivendicazione del lavoro svolto nei cinque anni e “solidificatosi” in tante leggi e provvedimenti importanti per il Paese.

L’intervento dell’ex sindaco di Torino è stato costruito tutto sul filo di questa narrazione, sentita come un “dovere di verità”, pur sapendo – e qui Fassino ha toccato solo per un attimo la corda “autobiorafica” -«che non basta aver governato bene per vincere le elezioni».

Con un discorso ampio Fassino ha affrontato tutti i temi sul tappeto, dedicando una particolare attenzioni ai temi caldi come la sicurezza e l’immigrazione, «problemi complessi che certamente hanno generato e generano un disagio sociale. Ma non basta cavalcare il disagio per risolvere i problemi»

La serata, introdotta dal segretario provinciale del Pd Sergio De Stasio, era stata aperta dagli interventi dei quattro candidati del territorio: Enrico Borghi (che ha svolto un ragionamento tutto giocato sul filo dei grandi temi di politica internazionale, ricordando come in gioco il 4 marzo ci sia anche e soprattutto la collocazione dell’Italia nello scacchiere del mondo), Elena Ferrara e Franca Biondelli (che hanno richiamato il loro impegno nella legislatura appena conclusa ) e Rossano Pirovano (che ha fatto riferimento alla sua esperienza amministrativa).

Tutti, e Fassino più di tutti, hanno cercato con forza di infondere fiducia nei militanti: «i sondaggi vanno letti – ha detto l’ex sindaco di Torino – ma non dobbiamo fermarci lì. Anche nel 2013, poche settimane prima del voto, i sondaggi ci davano vincenti con ampio margine. Come tutti ricordiamo non andò così».

La campagna elettorale del Pd prosegue anche nei prossimi giorni. Domani, martedì 13 febbraio, alle 18 al Bar Stregone in piazza delle Erbe arriva il capogruppo alla Camera Ettore Rosato. Giovedì all’auditorium del Parco del Welfare in via Baveno, il ministro delle politiche sociali Giuliano Poletti

Photogallery di Andrea Marangon

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Consigliati