Politica

Comune di Novara: verso lo stato di agitazione

La prima delle assemblee convocate dalla Cgil getta benzina sul fuoco del contrasto con l'assessore Perugini

«L’assemblea ha approvato, all’unanimità dei presenti, la proposta di dichiarare lo stato di agitazione del personale del Comune di Novara; se tale orientamento verrà confermato anche dalle restanti assemblee, la FP CGIL non si esimerà dal proprio dovere di rappresentare, in tutti i tavoli a cio’ deputati, le legittime doglianze dei lavoratori».

Se al Natale di guerra tra il sindacato e l’assessore al personale Federico Perugini mancava la dichiarazione formale di belligeranza, da oggi c’è. E porta la firma della Funzione Pubblica Cgil, che, come preannunciato nei giorni scorsi, ha dato il via questa mattina, martedì 12 dicembre, alla serie di assemblee del personale dei diversi settori dell’amministrazione comunale.

Il primo incontro ha visto la partecipazione dei lavoratori dei settori amministrativi e tecnici che, come si legge in una nota della segreteria provinciale FP Cgil, hanno dato un rilevante apporto di partecipazione «non solo e non tanto in termini quantitativi ma soprattutto in termini di qualitativi: decine sono stati gli interventi dei lavoratori che hanno voluto portare il loro contributo alla discussione».

«Sugli aspetti organizzativi della microstruttura – prosegue la nota sindacale – facciamo nostre tutte le osservazioni emerse nel corso dell’assemblea; sugli aspetti economici riteniamo, invece, che il vero problema non sia nelle norme ma nell’utilizzo incoerente e inefficace delle risorse (che ammontano a oltre 557.000 euro per 54 dipendenti, altro che sessanta centesimi giornalieri) che non solo non valorizza il personale, ma che lo mortifica».

Nei prossimi giorni sono in programma le altre quattro assemblee: domani pomeriggio alla Camera del Lavoro i dipendenti dell’area servizi sociali e istruzione; mercoledì mattina educatrici dei nidi e maestre di scuola dell’infanzia, sempre mercoledì mattina al Comando di Polizia locale due distinte assemblee degli agenti e degli amminsitrativi.

Si vedrà al termine se il Comune, dopo anni di sostanziale pax sindacale, si sta avviando ad un inverno caldissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,