Politica

Chiamparino, si al ricorso contro il Decreto Salvini

Per il presidente della Regione Piemonte «Non è un gesto di disobbedienza, ma di obbedienza al principio secondo cui chi sta male deve essere curato»

La Regione Piemonte presenterà ricorso contro la legge ‘sicurezza’. Lo ha confermato il presidente, Sergio Chiamparino. «Ho avuto conferma dalla avvocatura – dice -, che su questo si sta anche confrontando con i colleghi della Regione Toscana, che esistono le condizioni giuridiche per il ricorso alla Consulta: il decreto, impedendo il rinnovo del permesso di soggiorno per motivi umanitari, avrà ripercussioni sui servizi sanitari e assistenziali di nostra competenza».
Per il presidente il ricorso non un  «atto di disobbedienza: si tratta piuttosto di obbedire al principio fondamentale secondo cui una persona che sta male deve essere curata». «Continueremo a fornire le cure necessarie – aggiunge -, ma sono evidenti le gravi conseguenze che il decreto avrà sul territorio, creando di colpo una massa di ‘invisibili’ di cui in qualche modo la Regione e i Comuni dovranno occuparsi nel campo della sanità e delle politiche sociali, con evidenti e paradossali ripercussioni negative su sicurezza e convivenza civile».

La decisione della Regione Piemonte è arrivata dopo che venerdì lo stesso Presidente aveva dichiarato che erano in corso valutazioni tecniche sulla possibilità di dare seguito al ricorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Al via saldo e stralcio cartelle

Al via saldo e stralcio cartelle

Roma, 7 gen. (AdnKronos) – Al via l’operazione ‘saldo e stralcio’ delle cartelle. Agenzia delle entrate -Riscossione, si legge in