Amministrative Politica Taccuino elettorale

Cerano, ci provano Andrea Volpi e Mauro Gavinelli

Se la cosa, per quanto riguarda Volpi nell’ambito del centro destra, era risaputa, quella di Gavinelli, sino a un paio di giorni fa solamente sussurrata, ha finito col prendere consistenza nelle ultime ore

A Cerano, il comune più a sud dell’Ovest Ticino, sarà il vincitore della sfida tra Andrea Volpi e Mauro Gavinelli a stabilire il successore di Flavio Gatti nell’incarico di primo cittadino. Niente ancora di ufficiale, come del resto in molte altre realtà che stanno rendendo tutta particolare questa tornata elettorale amministrativa. E se la cosa, per quanto riguarda Volpi nell’ambito del centro destra, era risaputa, quella di Gavinelli, sino a un paio di giorni fa solamente sussurrata, ha finito col prendere consistenza nelle ultime ore.

Per Volpi si tratta di un nuovo tentativo. Già cinque anni fa ci aveva provato, per poi essere sconfitto dall’attuale sindaco. Adesso, dopo essersi impegnato nelle fila della minoranza, ci riprova alla guida di una lista che risulterà espressione delle tre forze politiche principali di centro – destra (Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia) i cui tre loghi compariranno sul simbolo. Una lista unitaria dove gli altri elementi di spicco saranno altri due consiglieri comunali uscenti come il “forzista” Alessandro Albanese e, per il partito di Giorgia Meloni, Monica Aina. «Una lista unitaria per cercare finalmente una svolta a Cerano – ha dichiarato Albanese – Stiamo definendo gli ultimi dettagli della lista, ma si tratta unicamente di piccole cose. A breve partiremo».

 

 

Più complessa si è rivelata la situazione nel campo avversario, dove le forze di maggioranza erano chiamate prima di tutto a individuare un candidato sindaco, avendo Gatti completato il suo secondo mandato. A poco sono serviti incontri in seno a il gruppo civico “Per Cerano”. Alla fine avrebbe finito per prevalere una soluzione esterna, con la formazione di un gruppo autonomo all’interno del quale è emersa la candidatura a primo cittadino dell’ex segretario provinciale del Partito Democratico. Lui stesso ha ribadito che si tratterà di una lista «espressione di un gruppo di persone completamente slegato dai partiti. Il nostro progetto è caratterizzato dalla volontà di dare un forte cambiamento alla nostra comunità con la partecipazione di persone la cui collocazione non conta».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,