Politica

Cauto ottimismo in previsione della nascita del nuovo Governo

Iacopino (Movimento 5 Stelle): « Ha fatto tutto Salvini». Pagano (Pd): « Al momento è l'unica strada percorribile»

Mentre il premier uscente (e a questo punto, a mano di sorprese, rientrante) Giuseppe Conte sale al  Quirinale per ricevere dal presidente della Repubblica l’incarico di formare il nuovo Governo quali  nono le reazioni, ma anche le prospettive future viste con gli occhi novaresi da parte di alcuni  esponenti delle due forze politiche che dovrebbero a questo punto costituire la nuova maggioranza?

 

 

 

Primo interlocutore il capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio comunale a Novara Mario  Iacopino, che si è detto fiducioso sul varo del nuovo Esecutivo. L’esponente “grillino” non ha però mancato di lanciare una “stoccata” agli ormai ex alleati della Lega:  « Ha fatto tutto Salvini, forse ringalluzzito dal risultato delle “Europee” di maggio ma soprattutto dagli ultimi sondaggi riguardanti il suo partito. Prima la sua uscita sulla richiesta di “pieni poteri”, poi la decisione tutta sua di provocare la crisi, salvo poi fare marcia indietro e offrire addirittura a Di Maio la presidenza del Consiglio… Un comportamento davvero indecifrabile». Per Iacopino, a questo punto, molto meglio è stato chiudere questa esperienza e cercare nuove  strade, possibilità sancita tra l’altro dalla Costituzione. Adesso l’alleato è diventato il Partito  democratico e lui chiediamo se questo nuovo Governo si potrà fare. «Io sono ottimista – ha confermato – Con i “dem” siamo vicini su alcune cose e distanti su altre, ma secondo me dialogare si può. La politica del resto è anche e soprattutto questo». E sull’eventualità di ricorrere al voto online della vostra “base”? «E’ uno strumento di partecipazione del nostro movimento ormai consolidato. Ricorreremo anche in questo caso e non credo che possa ritardare più di tanto la formazione del nuovo Governo». Dal giallo-verde al… giallo-rosso, per Iacopino, non fa differenza. E chiude con una battuta: « L’importante per noi è sempre il giallo».

Un cauto ottimismo trapela anche in casa del Pd novarese. Per Hassan Pagano, segretario del Circolo di Borgomanero e componente del “Comitato di reggenza” incarica di traghettare il partito al prossimo congresso provinciale «senza ombra di dubbio non sarà il Governo che molti dei nostri  iscritti ed elettori desideravano, ma al momento è l’unica strada percorribile per il bene dell’Italia».

Per Pagano le posizioni delle due forze politiche che dovrebbero andare a costituire la nuova maggioranza «sono ancora molto distanti su diverse questioni centrali per il Paese. Ma siamo certi  che prevarrà il senso di responsabilità nei confronti di milioni di italiani che si aspettano una svolta  dopo uno dei periodo più cupi della storia della nostra nazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati