Politica

Asili Nido: “parata e risposta” di Moscatelli e Bongo

Replica dai toni secchi da parte degli assessori al bilancio e all'istruzione alle considerazioni del gruppo consiliare del Pd

I consiglieri del Pd parlano del problema degli asili nido  «in maniera non corretta», e fanno affermazioni che «lasciano il tempo che trovano».

Replicano con toni secchi gli assessori Bongo e Moscatelli  (nella foto) alle considerazioni del principale gruppo di opposizione che, con una conferenza stampa nei giorni scorsi aveva accusato l’amministrazione di aver ridotto i posti disponibili nel servizio pubblico dì asilo nido, di aver ridotto in modo lineare le rette favorendo i redditi più alti, di aver generato un aumento della lista d’attesa e di non investire con adeguate assunzioni di personale.

Gli assessori contestano le cifre indicate dal Pd, sostenendo che «nell’anno scolastico 2015-2016 i posti occupati nelle strutture comunali erano 441, saliti a 442 nell’anno scolastico 2016-2017 e agli attuali 450. Non ci sembra  dunque che i posti disponibili si siano ridotti»

Quanto alle liste d’attesa Bongo e Moscatelli ribattono che «queste si sono probabilmente allargate perché quest’Amministrazione ha fatto sì che ci fosse un abbattimento delle rette pari al trenta per cento e che pertanto si presentassero più richieste».

Infine sulla questione della riduzione delle rette, gli assessori ribattono affermando «che i consiglieri comunali del Pd si stanno ostinando da mesi, in modo decisamente strabico o strumentale, a leggere il dato del risparmio sulle rette proporzionato al reddito delle famiglie, accusando quest’Amministrazione di aver favorito le classi più abbienti. Si  tratta di una questione puramente logica: più alto è il reddito famigliare, più alto risulterà l’abbattimento di spesa su base percentuale. Base percentuale che è la stessa per tutte le famiglie, un fatto che non preclude nella maniera più assoluta l’accesso a ulteriori formule di sostegno».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,