Politica

Andretta bye bye al Parlamento: Parisi scarica le “Energie”

Il leader di EPI corre da Governatore del Lazio per il centrodestra, e non presenterà liste alle politiche. Sfuma la possibilità di una candidatura per il "delfino" novarese

È durato solo qualche ora il “sogno” di una corsa in solitaria per “Energie per l’Italia” la formazione di Stefano Parisi che ha come riferimento novarese Daniele Andretta. Dopo aver proclamato solo un paio di giorni fa la volontà «per ragioni di principio» di presentare autonomamente le proprie liste in assenza della disponibilità dell’alleanza di centrodestra ad accogliere il simbolo delle lampadine dentro la “casa comune” di Berlusconi, Salvini e Meloni, oggi contrordine: Parisi è stato scelto dal centrodestra come candidato governatore del Lazio e ha quindi annunciato che non ci sarà alcuna lista di EPI in corsa il 4 marzo. Solo due o tre esponenti parisiani saranno inseriti in collegi più o meno sicuri sotto le insegne di Forza Italia.

Una vera e propria beffa per Andretta, sostenitore da sempre della opzione “autonomista” per EPI: in un sol colpo vede il suo “capo” compiere una conversione ad U in barba ai principi proclamati solo poche ore prima, vede sfumare la possibilità di una candidatura nel collegio di Novara e, per sovrannumero, vede invece premiato il coordinatore piemontese di EPI, Marco Francia (nella foto con Parisi e Andretta) in un collegio di Torino come alfiere di Forza Italia

Per Andretta si prepara una (ennesima) traversata del deserto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Consigliati