Politica

Andretta bussa ancora alle porte della maggioranza

Un corteggiamento insistente, che prosegue proprio mentre sono già avviate le trattative nel centrodestra in vista delle politiche

Coglie al volo l’ennesimo scambio di stilettate tra il sindaco Canelli e l’ex sindaco Ballarè e butta lì l’ennesimo “amo” alla maggioranza che governa il comune di Novara. Non si può certo dire che Daniele Andretta capogruppo a Palazzo Cabrino di Io Novara- Energie per l’Italia e coordinatore provinciale del movimento di Stefano Parisi se ne stia con le mani in mano. Anzi.

E del resto, mentre i “rumors” confermano in vista delle elezioni politiche di primavera trattative ormai avviate nell’ampia area della “diaspora” di Forza Italia, a cominciare dai pezzi staccatisi dalla casa madre proprio per sostenere Canelli nella vittoriosa scalata a Palazzo Cabrino, il gruppo di Andretta resta al momento fuori dai tavoli. Da qui una evidente necessità di farsi sentire.

Così Andretta, abilmente, riprende un tema da lui frequentemente “stressato” in questi primi diciotto mesi di giunta Canelli: la nuova amministrazione non ha prodotto l’attesa discontinuità con i cinque anni del centrosinistra. Lo dice chiaramente, paradossalmente confermando le tesi espresse da Pd, in una dichiarazione di sabato mattina: «La continuità della politica di Ballarè nell’attuazione del programma di Canelli sta diventando un dato di fatto».

E quindi? La risposta di Andretta è lineare. Se Canelli vuole recuperare un profilo originale e di “vero” centrodestra non ha che da accogliere le proposte di Io Novara-Energie per l’Italia. «L’occasione – dice Andretta – rimane il documento di programmazione per i prossimi cinque anni, il DUP, che prossimamente dovrà essere approvato dal Consiglio Comunale. Da parte nostra, ancora una volta avanziamo delle proposte concrete, offrendo alla città e alla maggioranza una reale possibilità: abbiamo provveduto con nove emendamenti ad integrare la programmazione della giunta Canelli, un contributo per renderlo veramente un programma di centrodestra»

I temi? Un classico: «un cambio della politica della città in materia fiscale comunale, videosorveglianza, partecipazione, sicurezza, legalità nelle case popolari, ottimizzazione del gettito derivante dalla cessione delle società partecipate».

Vedremo che cosa accadrà. Ma sicuramente la partita è appena cominciata. E il trofeo in palio sta un po’ più a sud di Palazzo Cabrino…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Sempre più Fairtrade

Sempre più Fairtrade

Roma, 31 mag. (AdnKronos) – Sempre più commercio equo: nel 2017 i consumatori italiani hanno speso 130 milioni di euro