Meteo

Prepariamoci ad una nuova ondata di caldo. Tutti i dettagli

Dopo le anomalie fredde degli ultimi dieci giorni siamo in procinto di assistere ad una nuova ondata di calore

 

Dopo le anomalie fredde degli ultimi 10 giorni siamo in procinto di assistere ad una nuova ondata di calore. Vediamo insieme cosa è successo e cosa succederà.
Gli ultimi 10 giorni di luglio hanno visto sull’Italia e su tutta l’Europa orientale temperature decisamente sotto la norma. Sulle Alpi è tornata la neve intorno ai 2000 metri e osservando le montagne dalla nostra città è possibile notare come l’innevamento sia ancora molto esteso e certamente sopra la media, merito anche del maggio freddo e nevoso che abbiamo vissuto. Un toccasana per i ghiacciai.

 

 

 

Nei prossimi giorni, in particolare oggi e sabato, vivremo gli strascichi dell’ondata fresca che ci ha investito con lo sviluppo di nubi stratiformi e possibili temporali pomeridiani. Tali manifestazioni avranno una localizzazione poco estesa e generalmente di lieve entità.

Da domenica, invece, l’estate si riprenderà la scena a pieno regime sostenuta da una nuova ondata di caldo di origine africana che investirà tutta l’Europa occidentale. Le correnti calde in risalita dal Sahara porteranno pesanti anomalie sulla Francia centrale mentre l’Italia, pur essendo pienamente coinvolta, dovrebbe assistere ad un’ondata calda meno intensa rispetto a quella di qualche settimana fa. Nella mappa sono indicate le anomalie termiche rispetto la media per i prossimi 7 giorni. Sul Piemonte sono previste temperature di 4/5 gradi sopra la media del periodo. L’anticiclone africano dovrebbe persistere sui nostri territori almeno ai primi di agosto quando, il nuovo mese, potrebbe portare con se un nuovo stravolgimento meteo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,