Meteo

Nevicate attese in città nella giornata di domenica

Domani saremo in grado di fornire informazioni più precise. Al momento è molto difficile fare una previsione attendibile su quanta neve cadrà su Novara

Ci aspettano giorni freddi e turbolenti. Il freddo entrato sulla pianura padana nei giorni scorsi è rimasto intrappolato nella stessa per via della forma orografica del catino padano. Si è venuto così a creare un “cuscinetto” di aria fredda che, nei bassi strati atmosferici, porterà alla formazione di nebbie fredde e gelate diffuse nelle ore notturne. Tale serbatoio di aria fredda, ma non gelida, sarà difficile da scalzare.

La giornata di sabato passerà tra cieli sereni e locali nebbie.

Occhi puntati a domenica, quando una perturbazione scaverà un minimo barico sul Mar Ligure e addosserà nubi al nord-ovest. Le basse temperature favoriranno l’arrivo della neve fino in pianura su tutto il Piemonte e la Lombardia occidentale. Possiamo affermare che questa sarà la prima occasione nevosa dell’inverno di discreta rilevanza per i nostri territori. Le precipitazioni inizieranno nel pomeriggio e dovrebbero intensificarsi in serata.

Al momento è molto difficile fare una previsione attendibile su quanta neve cadrà sulla città di Novara, in quanto i modelli di previsione non riescono a inquadrare bene la curvatura ciclonica che prenderanno le correnti. In base a questo parametro la nevicata potrebbe essere di scarsa entità (0/2 cm) oppure anche più importante (sino 5/10 cm).

 

Al momento non avendo certezze preferiamo non sbilanciarci anche se generalmente la realtà sta nel mezzo. Domani vi aggiorneremo con uno speciale neve dove potremo essere più precisi.

Ma non è finita: tra mercoledì e giovedì dovrebbe arrivare un’ulteriore perturbazione che, anche questa volta, potrebbe apportare nevicate fino al piano o pioggia mista neve. Su questa, tuttavia, c’è ancora molta indecisione previsionale.

Quadro termico leggermente sotto-media specialmente nei valori notturni. Qualora le nevicate previste dovessero creare accumulo nevoso al suolo le temperature notturne potrebbero risultare ulteriormente rigide.

Insomma, come vi avevamo annunciato, un periodo piuttosto turbolento dal punto di vista meteo e appena dopo Natale la situazione potrebbe farsi anche più seria. Ci torneremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,