Meteo

Da mercoledì stop al caldo

Nella pomeriggio di domani allerta massima per violenti temporali che potrebbero svilupparsi tra le 18 e le 24 con locali grandinate e rinforzi ventosi

Facciamo il punto della situazione meteo sulla città di Novara. Da circa 14 giorni il nostro territorio è sotto l’influsso di correnti meridionali alimentate dall’anticiclone di origine africana che tante notti insonni sta provocando ai nostri concittadini. Negli ultimi 5 giorni qualche cosa è cambiato infatti la figura di alta pressione sta indebolendosi permettendo lo sviluppo di temporali.

A nord delle Alpi, dove a fine giugno si toccarono quasi 40 gradi, il caldo è già stato spazzato via da fredde correnti settentrionali che hanno portato le temperature a crollare di circa 25 gradi in poche ore. Si pensi che in alcune località di pianura nel nord della Germania, le temperature minime sono scese a -1 grado presentando delle anomale gelate al mese di luglio.

Sbuffi di quest’aria fredda, da diversi giorni, stanno provando a valicare le Alpi provocando violentissimi temporali come quello di sabato che ha colpito marginalmente il novarese e molto più direttamente il vercellese con grandine di 6/7 cm di diametro la quale ha devastato tetti e auto.

 

 

Sino ad oggi il caldo ha comunque combattuto per rimanere ancorato all’Italia ma da martedì sera dovrà ritirarsi nei suoi luoghi d’origine per via dell’ingresso più convinto di correnti settentrionali.

Nella pomeriggio di domani allerta massima per violenti temporali che potrebbero svilupparsi tra le 18 e le 24 con locali grandinate e rinforzi ventosi.

Da mercoledì il tempo tornerà tendenzialmente soleggiato ma con temperature decisamente più gradevoli per almeno una decina di giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,