Meteo

Il caldo intenso ha i giorni contati

Temperature in aumento nel fine settimana ma da martedì 13 agosto il meteo è destinato a cambiare con l'ingresso di correnti fresche atlantiche. A Ferragosto potrebbe risultare piuttosto instabile al nord Italia

Ultimo aggiornamento meteo della Voce di Novara prima della pausa estiva. Come avevamo promesso ai nostri lettori in questo speciale cercheremo, oltre alle consuete previsioni a 5 giorni, di fornirvi un quadro di tendenza sino alla fine del mese sulla base dell’interpretazione dei modelli di previsione a lungo termine.

Passata la burrasca temporalesca di questi giorni, la quale ha sferzato un po’ tutto il nord Italia con danni ingenti specialmente in Lombardia (la città di Novara è stata completamente saltata dai temporali), tornerà ad imporsi l’anticiclone africano che porterà temperature molto elevate al centro-sud Italia.

 

Il Piemonte si troverà al confine tra l’aria rovente che invaderà il sud delle Alpi e l’ aria fresca che, per il momento, rimarrà confinata oltralpe. Pertanto nel fine settimana le temperature saliranno è farà parecchio caldo accompagnato anche da elevati valori d’umidità. Questa potrebbe essere l’ultima vera intensa ondata di caldo per i nostri territori.

A partire da martedì 13 agosto il meteo è destinato a cambiare con l’ingresso di correnti fresche atlantiche che spazzeranno via il caldo e l’umidità.

A Ferragosto, pertanto, potrebbe risultare piuttosto instabile al nord Italia con temporali che nelle ore pomeridiane e serali dovrebbero palesarsi specialmente nelle zone montuose.
Al momento i modelli di previsione non riescono ben inquadrare quando si paleserà l’ingresso di una vera e propria perturbazione in grado di portare piogge diffuse su tutto il territorio.

Generalmente dopo il 15 di agosto ogni momento è buono per l’ingresso di quella che in gergo viene chiamata ‘rottura estiva’, ovvero quel momento in cui la stagione decade e ha inizio un lento passaggio di testimone con l’autunno. Ci azzardiamo a dire, data la distanza temporale, che tale evento quest’anno potrebbe accadere intorno al 22 di agosto.

 

 

L’estate probabilmente farà dei tentativi per riprendersi la scena ma ormai il suo declino è iniziato, le ore di buio stanno inesorabilmente aumentando al ritmo di 3 minuti di luce in meno al giorno e di conseguenza anche le ondate di caldo hanno sempre meno probabilità di presentarsi con la ferocia del mese di giugno e luglio.

In conclusione fino alla fine del mese il tempo dovrebbe mantenersi tendenzialmente caldo ma senza eccessi e con possibili temporali serali specialmente dopo la metà del mese.

Ci vediamo a settembre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,