Incontri Qui UPO

Il ricordo di Oscar Luigi Scalfaro negli ‘appunti’ dei quirinalisti

Marzio Breda del Corriere della Sera, Renato Rizzo de La Stampa e Guido Dell'Aquila autore del libro 'Scalfaro democristiano anomalo' ne hanno tracciato la figura in un incontro tenutosi venerdì scorso presso l'aula magna dell'Upo

Un incontro per ‘Raccontare il Quirinale: da Scalfaro a Mattarella’. L’evento di formazione per giornalisti, tenutosi venerdì scorso presso l’aula magna dell’Università del Piemonte Orientale, è stato molto più di un contributo celebrativo nel centenario della nascita di Oscar Luigi Scalfaro. Tra i tanti ospiti presenti, con una visita lampo del Governatore del Piemonte Sergio Chiamparino, i ‘quirinalisti Marzio Breda del Corriere della Sera, Renato Rizzo de La Stampa e Guido Dell’Aquila autore del libro ‘Scalfaro democristiano anomalo’ hanno tracciato la figura dell’ex presidente della Repubblica durante il suo settennato.

 

 

“Al di là di come poteva apparire – ha ricordato Breda, da ventinove anni ‘cronista’ al Quirinale – il presidente Scalfaro sapeva anche essere una persona scherzosa, pronta alla battuta. Pure con noi giornalisti che lo seguivamo passo a passo anche se non sempre con molta facilità. Al contrario si dimostrava spesso e volentieri un uomo deciso nelle sue posizioni, intransigente sui valori”. Tanti gli aneddoti raccontati, alcune chicche davvero inedite che hanno fatto scoprire alcuni lati del carattere di Scalfaro ai più sconosciuti. “Aveva una grandissima personalità – ha aggiunto Breda – e il suo è stato un settennato frenetico, con a fianco un ‘ambasciatore’ di fiducia come la figlia Marianna. In totale Scalfaro ha compiuto 90 missioni all’estero, incontrando complessivamente 150 capi di stato. Lo ricordo persona estremamente genuina e di solo apparente rudezza”. Un presidente, molto di casa a Novara, che si ‘muoveva’ secondo precisi canoni di comportamento. “Oscar Luigi Scalfaro – ha infine ricordato Dell’Aquila – è stato un presidente amato e odiato ma altrettanto poco conosciuto. E’ stato definito in più modi, tutto e il contrario di tutto. Scalfaro era profondamente religioso, di spirito laico, grande difensore della Costituzione e della libertà dell’uomo e dello stato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati