Idee

Un’App per i nostri Vigili

La polemica interna alla maggioranza del Consiglio Comunale di Novara sui comportamenti della nostra Polizia Locale, nuovo nome per i classici Vigili Urbani, si è imperniata anche sul Centralino dei Vigili Urbani che, secondo il capogruppo leghista, non risponderebbe.

Ora non so se questo corrisponda ad una realtà frequente oppure a casi isolati, bisognerebbe misurare la situazione su più giorni verificandolo con una misurazione più puntuale e non con impressioni estemporanee.

Credo che però oggi quello di cui avrebbe bisogno la nostra Polizia Locale è la possibilità di essere contattata oltre che con una semplice chiamata telefonica anche con un messaggio Whatsapp e con un’App dedicata alla Polizia Locale distinta da quella degli altri servizi comunali che riporti informazioni utili che la Polizia Locale può diffondere ma anche utile a raccogliere segnalazioni, reclami, anche audio, foto e video oltre a inviare notifiche urgenti di sicurezza stradale e non solo.

Mi auguro che nello sviluppo di Novara Smart City anche questa possibilità sia attuata per migliorare efficienza e disponibilità dei poliziotti locali novaresi.

  1. Avatar
    Michael SIEBEL

    E’ senz’altro utile e adeguato valutare l’utilizzo di tecnologie “moderne” per, tra le altre cose, provare a facilitare il lavoro della Polizia Locale. Mi chiedo però quante persone, parlando di cittadini adulti residenti a Novara, sono in grado di utilizzare queste tecnologie che, per quanto ne so io, necessitano di uno smartphone. Io giro per la città abbastanza spesso e noto che lo smartphone è appannaggio di una fascia della popolazione che si ferma ai 60-65 anni, inteso come persone che lo sanno utilizzare appieno e non solo come semplice cellulare! più di una volta ho assistito a scene di imbarazzo e difficoltà quando si trattava di utilizzare le “funzioni avanzate” degli smartphone, con persone che candidamente ammettevano che lasciano il cellulare sempre acceso perché non saprebbero come inserire il PIN (certo, in alternativa si può lasciare l’accesso libero, con i problemi che ciò comporta…). Tutto questo per dire che non mi sembra corretto, o quantomeno non può essere l’unica soluzione, demandare ai cittadini il compito di “trovare” libero il centralino o riuscire a fare intervenire una pattuglia. Se non sono informato male alla Polizia Locale lavorano più di 100 persone, ma oltre la metà di esse, per un motivo o per l’altro (che adesso non sto qui ad elencare), sono dislocate al commando…. una volta un mio conoscente mi ha riferito che all’ufficio contravvenzioni lavorano 6 unità, ma quante multe sono da gestire ogni giorno? certo che se ci sono lamentele da parte dei cittadini (che poi sono quelli che indirettamente pagano gli stipendi di tutti i dipendenti e funzionari comunali) queste andrebbero prese in seria considerazione, magari senza aspettare una boutade politica…. chissà che cosa farebbe emergere un “Polizia Locale Advisor”, sulla falsariga dei TripAdvisor per ristoranti e albergi….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati