Idee

Robert Rauschenberg a Novara

Che Novara punti sull’arte moderna lo si sapeva da un pezzo, tanto che proprio qualche giorno fa mi sono imbattuto in un’opera di Christo che ha impacchettato parte del monumento ai caduti. Oggi è stata la volta di un’opera che cambia periodicamente, ma che ci riserva sempre lo stesso fascino; si tratta di “Trash nr. 161”, una bellissima opera di Milton Ernst Rauschenberg, meglio conosciuto come Robert Rauschenberg, contemporaneo di Andy Warhol, che, dopo la sua esperienza neo-dadaista, può considerarsi uno dei padri della Pop-art.

 

 

 

Rauschenberg era un formidabile raccoglitore di oggetti, che estrapolati dal loro contesto naturale davano vita a opere di grandissimo impatto. In questo caso, la “monnezza” è tolta dal suo naturale contesto (le isole ecologiche o gli spazi ad essa destinati) e viene ricollocata in un bellissimo parco pubblico, a due passi dalla più nota fontana della città (senza acqua, ma questo poco importa). “Trash nr. 161” resterà esposta fino a martedì prossimo, quando verrà sostituita da “Rubbishnr. 133”, altra opera imperdibile di questa formidabile estate novarese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,