Idee

Ritrovi di una Novara che non c’è più

La Novara di una volta, diciamo fino alla fine degli anni ’80 dello scorso secolo, con qualche appendice fino alla fine dei ’90, aveva dei punti di riferimento immancabili che ora non ci sono più.

Il punto di riferimento massimo della ristorazione a Novara era il “ mitico” Caglieri in via Tadini: matrimoni, battesimi, Prime Comunioni,  ma anche semplicemente una promozione, un anniversario, la cena con soci o clienti d’affari importanti. “Scommettiamo una cena da Caglieri”, era una frase fatta, un luogo comune. Il Caglieri, con il suo poderoso carrello dei bolliti che ora trovi raramente, in tempi d nouvelle cuisine e diete feroci. Quando Caglieri chiuse molti gli telefonarono per solidarietà, qualcuno voleva promuovere una raccolta di firme per non farlo chiudere. Il titolare disse semplicemente” “bastava che fossero venuti qualche volta di più a mangiare, ora è tardi”.

Poi La Meridiana, albergo con piscina, sull’autostrada: venivano da Miliano e Torino, un cotè elegante e mondano.

Sempre in città invece una scuola di formazione alla vita, alla politica, alla cultura e all’amore è stato il Caffè Barlocchi: generazioni di novaresi per quasi un secolo si sono ritrovati ai suoi tavolini in Piazza Martiri a tagliare e cucire altri novaresi, a fare la politica,  ad innamorarsi, sognare, soffrire. Il Comune dovrebbe metterci una lapide.

Se eri una signora bene dovevi andare per forza a prendere il the, altro che spritz e apericene, alla Pasticceria Bertani, se ti presentavi a casa dei futuri suoceri era meglio farlo con un vassoio dei loro pasticcini.

Poi a telefonare in un tempo dove non esistevano i telefonini, fino al 1990, o semplicemente cercare un numero di telefono, l’indirizzo di un medico di un’altra città, una pensione in Riviera, una lista di numeri per cercare lavoro, in un tempo in cui Internet era  ancora fantascienza, c’era il PTP, il Posto Telefonico pubblico della Sip e prima ancora della Stipel in Piazza Matteotti, in cui i novaresi si mescolavano a commessi viaggiatori e ai tanti militari che affollavano le caserme oggi vuote.

  1. Non dimentichiamo il mitico gattopardo (gatto) lo studio D anche la domenica pomeriggio il magine sotto il Borso il giambo il pirana !!!!!che bella città era per noi giovani di allora

  2. Norberto

    Articolo inutile se non cita il ramlin. Antica osteria ramellini dal 1923

  3. Concordo pienamemte con lei soprattutto per quanto riguarda Barlocchi
    Il nostro comune avrebbe dovuto fare si che non chiudesse
    Ho lavorato 35 anni in una casa di riposo novarese e gli anziani ospiti ricoverati me lo nominavano tutti i giorni
    Era un punto di riferimento e di ritrovo per loro

  4. Ricordi stupendi di questa nostra NOVARA

  5. BOSSI ROSSELLA

    Grazie per aver pubblicato la foto della Meridiana, mio marito ed io abbiamo rivisto con nostalgia la discoteca con piscina dove ci siamo conosciuti nel 1991, è stato il classico colpo di fulmine

  6. Vorrei aggiungere il mitico Ramlin in Piazza delle Erbe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati