Idee

L’uomo forte e l’uomo debole 

Certamente che quasi il 50% degli italiani voglia al governo ” un uomo forte” è un segnale preoccupante per le stabilità democratica del nostro Paese.

L’Italia è una Repubblica democratica solo dal 1946 e per i  vent’anni precedenti è stata la dittatura di un uomo solo, qui è nato il fascismo a cui si ispirato il nazismo tedesco, il franchismo spagnolo , in parte anche il peronismo argentino.

Il culto dell’uomo forte sembra quindi nel DNA del nostro Paese, quasi incancellabile.

Eppure quest’anno ricorre il centesimo anniversario dell’Appello di don Luigi Sturzo ai ” Liberi e Forti”,nel 1919, un programma avanzato di democrazia allargata, di autonomie locali, di libertà sindacale ed educativa, di Unione Europea e pace a livello Internazionale.

Si usa però il termine ” forti”. C’è quindi una possibilità di essere forte in politica senza significare uomo con i pieni poteri, che si pone al di sopra della democrazia .

L’uomo politico forte cioè non debole potrebbe essere l’uomo politico che ha sue idee forti,  che cerca di condividere con il maggior numero di cittadini con la convinzione ma che non segue sempre le mode e i sondaggi, non cerca il facile consenso con promesse irrealizzabili o puntando tutto sulla paura o peggio sull’odio.

L’uomo politico forte può essere quello che non cede alle lobbies e ai loro interessi particolari perché ha un disegno più ampio.

L’uomo politico forte è quello che è forte soprattutto con se’ stesso: rispetto ai propri vizi privati, capace di non cedere alla ricerca della ricchezza personale, non accecato dalla propria ambizione, che non cede alla tentazione dello scontro ma sa ascoltare, dialogare, trovare dei compromessi se necessario, riconoscere i propri errori e capace di mettersi in discussione.

Ecco forse agli italiani non servono “uomini forti” intesi come duci sopra le regole costituzionali ma uomini forti cioè non deboli perché capaci di sacrificio e di autocontrollo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati