Idee

Lowe Tone Quartet, Homage to Pepper Adams

Il sax baritono, è un po’ come il contrabbasso. Si tratta di  strumenti che non amano pavoneggiarsi, non sono quasi mai prime donne, mentre il piano, la tromba, il sax alto, il trombone, finanche la batteria, la fanno da padroni. A loro piace tenere la scena, il sax baritono o il contrabbasso invece sono sempre un po’ defilati. Eppure, di contrabbasso e di sax baritono, come dei mediani nel calcio, non si riesce a farne a meno.

La pensava così anche  Park Frederick “Pepper” Adams III e, visto la performance di ieri sera all’Opificio, anche Francesco Chiapperini, sembra pensarla così e ha fatto benissimo a dedicare, a lui questo concerto  con il suo “Low Tone Quartet” ovvero Francesco Chiapperini al sax baritono, Simone Quatrana al piano, Andrea Grossi al contrabbasso, Andrea Centonze alla batteria, che  ha trasformato la sera di San Valentino in una “notte di San Valentino” a suon di raffiche di classici del jazz di modo che la strage (di cuori), fosse più indolore. Francesco mi confessa che “ogni tanto ci sta”.

A cosa si riferisce? Beh, ovvio, abbandonare per una sera la sperimentazione e le galoppate nel Free Jazz, nelle dissonanze, nell’improvvisazione e nella ricerca per lasciarsi cullare da melodie (blue)note e notissime. Atmosfera rilassata quella di questa sera per “Taste of jazz”, grazie anche ai toni volutamente “low” del bel quartetto che comunque, divertimento a parte, si cimenta con l’impegno di sempre. Verrebbe da definirla una “serata divulgativa”, dove si conferma che il jazz è musica “dell’amore” che non necessita di parole, né di facili melodie, ma si avvale della complessità timbrica, del ritmo, del caso, della molteplicità dei colori del suono, del rumore, “una semplicità complessa”, come la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,