Idee

La stagione delle pere cotte

È ufficialmente cominciata la stagione delle pere cotte. Ad animarla sono i “peracottari”, coloro cioè che cuociono le pere.

Qualche anticipazione possiamo già farla: si apre in aprile in Piazza Rossini proprio con la “Sagra della pera cotta” dalla quale tutta la stagione prende il nome. Come tutti sanno le pere cotte vengono esposte in apposite teche, mostrate al popolo festante e ,grazie ad un apposito “incanto”, possono essere anche acquistate  degustate sul posto (spesso in compagnia dei caratteristici “peracottari” nei coloro tipici costumi), oppure anche vendute in formato “da asporto” nei loro canestri di primavera cari a tutti i cittadini.

Tante manifestazioni collaterali allieteranno le famiglie e i bambini, come per esempio i gonfiabili di marmo, la corsa dei criceti e un “dj-set” per i più grandi,  animato dal celebre djBalckLuserta di Prasulin sul Mar.

In maggio impossibile perdersi la sfilata delle “Topolino amaranto”; 3.600 topolino invaderanno Piazza Grande andando a sostituire le 3.600 auto posteggiate normalmente. La caratteristica di questa manifestazione è che le Topolino sono tutte uguali e i conducenti hanno tutti i baffi. Al termine della kermesse una “giocoleria acrobatica” allieterà i partecipanti in un tripudio di clavette, cerchi di fuoco, palloncini.

In coincidenza del raduno delle Topolino, nel cortile del Castello restituito a nuova vita, il caratteristico  bungee-jumping dalla torre. Ricordiamo ai lettori che per partecipare al bungee-jumping occorre firmare un’apposita liberatoria, poiché i cavi elastici sono molto più lunghi dell’altezza della torre.

Da non perdere alla fine di giugno gli “Square-Games”: torneo di ping-pong da marciapiede che vede occupati tutti i marciapiedi della città. Quest’anno, in linea con l’apertura della cosiddetta “Via della Seta”,  è prevista anche una delegazione di 1 milione di atleti provenienti dalla Cina. A questo proposito si ricorda che ogni cittadino dovrà ospitarne almeno quattro e si invita sin d’ora la cittadinanza a registrarsi sull’apposito portale  “La Cina non è vicina, è qui” per dare la propria disponibilità.

Naturalmente questi sono solo i tre principali eventi della stagione, ma non possiamo non ricordare che, in ogni weekend, il centro della città vede una miriade di iniziative che allieteranno residenti e turisti, dai caratteristici mercatini del marzapane al karaoke in dialetto.

Da non perdere verso la metà di luglio nei pressi della fontana del parco la gara di autolavaggio, sponsorizzata da alcuni concessionari di auto. Insomma come dice il main sponsor della manifestazione, l’impresa di pompe funebri “Fratelli Mestizia”, “Una stagione delle pere cotte tutta da vivere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati