Idee

La sfida più difficile per papa Bergoglio

Fa dire Camus nel suo “La Peste” al protagonista ateo: «Non posso credere ad un Dio che permette il dolore dei bambini».

Per questo la pedofilia degli ecclesiastici è la sfida più grande alla Fede: Dio permetterebbe ai suoi rappresentanti e consacrati di procurare un dolore così forte ai bambini.

La Pedofilia sembra arrivare ai livelli più alti della Chiesa, mette in discussione anche una tradizione che per secoli ha favorito il silenzio, l’omertà rispetto a questi delitti, una sostanziale ignavia ed indifferenza.

Attacca le finanze della Chiesa per i risarcimenti ma di più la sua credibilità tanto da accelerare il distacco fra opinione pubblica e Chiesa anche in Paesi che più erano rimasti lontani dalla secolarizzazione come l’Irlanda e il Cile.

Certo a poco può consolare la scoperta di casi diffusi di pedofilia fra il clero sposato della Chiesa Anglicana o fra i pastori protestanti o in Collegi per la formazione di rabbini ebrei o in istituzioni educative pubbliche e laiche.

Oggi è la Chiesa nel ciclone da cui sembra non venire fuori, per cui la giustizia di alcuni Paesi mette in discussione perfino il segreto del confessionale, uno dei capisaldi del sacerdozio e del cattolicesimo.

Il caso più eclatante mi sembra sempre quello del fondatore dei Legionari di Cristo, un ordine religioso recente ma che aveva già raggiunto un folto numero di religiosi in tutto il mondo e guardato con favore dai Papi per numero delle vocazioni e fedeltà indiscussa.

Il fondatore dei Legionari di Cristo era un pedofilo ma anche un padre di famiglia perché nonostante fosse prete aveva una concubina fissa e altre amanti oltre a figli da queste donne e un notevole patrimonio finanziario accantonato segretamente.

Tutti i vizi e i peccati intrecciati in un apparente modello di successo ecclesiale.

Probabilmente la Chiesa vivrà ancora con dolore e con continua perdita della sua influenza a causa degli scandali la piaga della pedofilia riducendosi ad un piccolo gregge e portandoci a riflettere su ciò che disse Gesù: “ Quando il Figlio dell’Uomo tornerà sulla Terra troverà la Fede?”.

Si tratta di una delle sfide più decisive per la Chiesa ma altre volte nella storia altri drammi di peccato e di infedeltà hanno squassato la barca di Pietro eppure è ancora qui ad annunciarci la salvezza che non è di questo mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,