Idee

La manovra del popolo

Caro Direttore, questo naturalmente è un mero pensiero di preannuncio di opinione rispetto ad una serie di incredibili commenti, preannunci ed ipotesi circolate in questi giorni.

Non posso assumermi la responsabilità di una opinione ferma a fronte di leader (“ nostri dipendenti” diceva Grillo una volta, se lo ricorderà?) che blaterano annunci e pre avvisi .

Innanzitutto e ad esempio : credere che questa sia la manovra finanziaria del popolo mentre fino ad oggi una sorta di associazione a delinquere ordiva manovre contro il popolo è la cosa più grave di questo governo.

Perché non si può davvero pensare che i precedenti leader politici, per quanto antipatici  a molti me compreso, ma non così scadenti, si alzassero alla mattina per fregare il popolo. È una cosa talmente ridicola e falsa che deve far riflettere. Qualcuno sta avvelenando i pozzi con slogan e teorie divisive  che pagheremo a lungo.

Pensiamo poi al provvedimento a favore dei c.d. Cittadini vittime delle truffe bancarie. Qualcuno di noi è al corrente di importanti processi in corso per truffa ai cittadini ed a carico di banche? Per male che si possa dire di troppi banchieri e manager, il dolo della truffa è ben altro. Ci sono stati dei crac, forse dei falsi bilanci ( per i quali poco si indaga peraltro…) tanti manager inetti, credito facile a molti, imbarazzanti e forse criminali metodi per governare e far crescere le banche ,  ridicoli banchieri di provincia ( ai quali forse i leader attuali vorrebbero solo sostituire archetipi umani identici ma amici loro) , ma anche qui associazioni a delinquere per architettare truffe apposite ai danni dei cittadini francamente se ne conoscono poche. Non è pedanteria semantica o giuridica, ma sempre lo stesso fastidio mio e di molti contro il clima da arruffa popolo, semplicistico e giacobino, che i leader attuali alimentano sistematicamente.

L’annuncio poi del decreto per Genova senza il nome del commissario rasenta il ridicolo se non fosse tragico.A oltre un mese di distanza. Che vergogna. Dilettanti allo sbaraglio.

Quasi tutto quello che si è urlato dai balconi e dai microfoni al popolo ieri e nelle giornate scorse è un volgare e dilettantesco annuncio generico, vedremo il decreto prima e l’iter parlamentare poi.

Ma per concludere mia sia permesso un commento socio economico, che rasenta la psicanalisi: abbiamo notato che tanti fra i sostenitori dei due leader di moda oggi, con commenti arrabbiati, slogan ignoranti e tanto livore, se li esaminate da vicino sono persone spesso laureate e abbienti, ben occupate e perfettamente inserite nella società, non certo emarginati della periferia catanese? Trovo questo molto  inquietante: esprimono una rabbia costruita a tavolino, una rabbia fredda e voluta, immotivata, gente che per essere sinceri da Renzi Letta o Berlusconi non ha davvero mai subito particolari torti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati