Idee
La Lega riprova

La Lega riprova a tornare in Regione… forse con Canelli?

E’ un puzzle ancora complicato perché legato alle sorti del governo nazionale: se andasse in crisi la maggioranza gialloverde, Salvini sarebbe, probabilmente, costretto a lasciare al Cavaliere il Piemonte già opzionato da Forza Italia con l’eurodeputato Alberto Cirio.
Salvini però, sospinto da sondaggi che certificano non solo la sua popolarità ma anche la sua egemonia sul centrodestra italiano, potrebbe essere tentato dal fare il “triplete” sul Nord ponendo accanto a Fontana in Lombardia e Zaia in Veneto un altro suo uomo in Piemonte.
Uno specialista dello spaccare Forza Italia per portarsele una parte dietro quello è certamente il Sindaco di Novara Alessandro Canelli che anche così ha vinto le elezioni comunali.
Finora Canelli ha sempre escluso pubblicamente di voler fare altro prima della fine del suo mandato da Sindaco, ma non è un mistero che non gradisca troppo che altri, giovandosi del boom leghista, abbiano avuto carriere fulminanti e lui sia rimasto al palo a Novara.
Oggi che uomini di punta come l’alessandrino Riccardo Molinari sono stati azzoppati dalla condanna in primo grado per la vicenda regionale dei rimborsi, come anche il deputato borgosesiano Paolo Tiramani, per Canelli potrebbero aprirsi nuovi orizzonti di gloria succedendo a Chiamparino al vertice della Regione.

Sarebbe la seconda volta per un leghista novarese, dopo Roberto Cota, oggi con un piede fuori dalla Lega, e Massimo Giordano suo assessore, grande sponsor dello stesso Canelli.
La prima non andò molto bene, terminata un anno prima a causa della lista taroccate dei Verdi di centrodestra e l’inchiesta giudiziaria sui rimborsi dei consiglieri regionali.
Ora a Canelli potrebbe andare meglio, sarebbe per Giordano una rivincita e il Sindaco potrebbe riportare in auge a Torino Riccardo Lanzo, oggi Presidente dell’Assa e capo della segreteria di Cota, già esperto del Palazzo di Piazza Castello.
Sarà un remake ancora una volta molto novarese quello della Lega in Regione?
Staremo a vedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,