Idee

Il ritorno dei borghesi

Beppe Grillo ha liquidato la folla che ha riempito Piazza Castello per chiedere la realizzazione della Tav con una frase lapidaria: «erano solo ” borghesi”» .

Di per se’ questo è un complimento per quella gente: furono proprio i borghesi e qualche aristocratico ” cadetto” come Cavour ha sognare, progettare, ideare l’Italia unita, libera, indipendente, senza la quale non ci sarebbero nemmeno i sovranisti oggi, nei caffè di Torino e sulla stampa subalpina, i primi giornali anch’essi borghesi, che sfuggivano alla censura ecclesiastica e statale, a metà ottocento.

E borghesi, piccoli, furono Piero Gobetti e perfino Antonio Gramsci, proveniente dalla piccola borghesia sarda, come Giovanni Agnelli borghese pure lui nella Torino degli inizi del ‘900.

Borghesi erano pure gli uomini della Resistenza fucilati al Martinetto che combattevano con operai e tanti contadini e militari per liberare l’Italia dal giogo nazifascista.

Alto borghese l’Adriano Olivetti e il suo movimento politico che ha ispirato in qualche modo Casaleggio stesso e i 5 Stelle.

Borghese perfino un Beato torinese come Piergiorgio Frassati, figlio del direttore de La Stampa Alfredo.

E infine borghesissima l’attuale Sindaca di Torino Chiara Appendino, con laurea bocconiana e papà confindustriale.

Uno dei sindacalisti che più ho ammirato è stato Vittorio Foa, segretario nazionale della Cgil, rappresentante come Natalia Ginzburg, Carlo Levi, Primo Levi, Rita Levi Montalcini, della migliore borghesia ebraica e progressista di Torino.

Quando ero piccolo dissi a mio papà, carabiniere, vivevamo in caserma: ” Noi siamo militari, quelli fuori sono borghesi, giusto? ” Papà rispose: ” Tuo papà porta la divisa per servire lo Stato e guadagnarsi lo stipendio per se’ e la famiglia, porto la divisa per essere un borghese e quindi una persona civile “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati