Idee

Il Galoppatoio nel centro di Novara

Quando avevo 5 anni il Liceo Classico Carlo Alberto aveva la sua sede antica dietro il tuttora aperto  Convitto Nazionale omonimo, non esisteva nemmeno la rampa oggi chiusa perché fatiscente e nemmeno l’attuale rotonda stradale con parcheggi.

50 e passa anni fa li c’era un grande galoppatoio militare perché Novara era sede di reggimenti di cavalleria che da tempo avevano adottato gli autoblindo e i carri armati che, spesso uscivano dalla caserma Cavalli in colonne interminabili con grande sferragliamento e polveroni nei mesi estivi, eppure il manto stradale presentava meno buche di oggi che di pesanti carri armati a Novara non se ne vedono più da decenni.

Rimaneva però la tradizione dell’equitazione per gli ufficiali di cavalleria che tenevano i cavalli nella caserma Perrone, oggi sede dell’Università, che uscivano da un portone in faccia all’allora Ospedale per la maternità S.Giuliano, oggi sede del Liceo delle Scienze Umane, ex Istituto Magistrale Bellini.

Il grande Galoppatoio militare era circolare, circondato da alberi, chiuso da un cancello che sul Portone principale aveva lo scudo araldico della Centauro, che ornava come scudetto anche le camicie e le giacche dei soldati.

Dentro c’erano gli ostacoli e qualche volta si potevano ammirare da dietro le inferriate i salti dei fantini e spesso si notavano sull’asfalto i segni inconfondibili del passaggio dei cavalli con i loro bisogni.

Alla fine i cavalli penso per ragioni di costi anche se gli stallieri erano soldati di leva a buon mercato furono sempre di meno e il Galoppatoio militare è solo un mio ricordo di bambino.

  1. Avatar

    Lo ricordo bene, spesso sbirciavo dal cancello per vedere i cavalli, mia grande passione e quando li vedevo per strada era una grande emozione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,