Idee

Ginatta chi?

La classe dirigente è spesso bravissima a decontestualizzare, dimenticare, digerire, chiamarsi fuori. Tanzi e Tonna, alla Parmalat, come noto hanno truffato banche di primo piano per anni e da soli. Fiorani si era autonominato e poi era rimasto Amministratore Delegato di Popolare Lodi per tanto tempo, sempre all’insaputa di tutto l’establishment bancario. Anche Faenza, Mussari e Berneschi allo stesso modo nelle loro banche ( ed addirittura  anche ai vertici ABI, Mussari e Berneschi)  di nascosto.

Zonin e Consoli in Veneto ed a Roma nessuno li conosceva. Ligresti buonanima, altro sconosciuto che aveva carpito con raggiri e di nascosto la fiducia della classe dirigente italiana. Mi fermo qui per carità di Patria.

Poi, nelle ore scorse su tutti i giornali, abbiamo letto che un certo Ginatta Roberto da Torino è stato arrestato per aver, pare, distratto decine di milioni  pubblici in quel di Termini Imerese, con la sua Blutec. Oltre alla distrazione, centinaia di famiglie nel panico. Seguirà processo, magari è innocente. Però un dato di fatto è già certo : era una delle persone più influenti di Torino da decenni , socio di Berlusconi ed amministratore di società con lui. Ah no, scusate, socio di Renzi, del padre di Renzi, ed amministratore di società con loro. Ah no, scusate, socio e amico di altri torinesi dei quali non ricordo più il nome…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati