Idee

Di fronte al Male

A volte leggendo Facebook sembra che a molti solo ora il mondo appaia con la sua grande dose di male e che sia solo colpa dei tempi moderni, con i loro smartphone, social, Internet se ci sono tanti, troppi stupri, femminicidi, e poi violenze su deboli e anziani.

Si evoca un tempo in cui l’educazione, la religione, il rispetto delle leggi e della morale, impediva tutto ciò.

Ma questo tempo è mai esistito? Quando una gelosia disumana non ha portato a femminicidi, quando un desiderio smodato e senza limiti non è sfociato in violenze carnali, quando non sono stati picchiati bambini anche da parte di chi li aveva in custodia.

Noi cerchiamo nel passato quello che il presente non ci offre perché temiamo che il futuro non ce lo potrà offrire.

Crediamo che siano i mezzi: il cinema, la tv, internet a fare dell’uomo un violento, crediamo che sia la crisi della famiglia e poi scopriamo che anche la famiglia tradizionale e patriarcale come anche le famiglie moderne e alternative vivevano e vivono situazioni di violenza e sopraffazione.

È perché non vogliamo vedere in fondo al nostro cuore? Abbiamo paura di quello che potremmo fare?

Abbiamo paura di noi stessi, perché l’uomo capace di grandi atti  di generosità e altruismo è sempre stato capace di offendere, colpire, violentare, uccidere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,