Idee

Decrescita serena ?

[Dopo la crescita, seconda puntata dedicata alla decrescita]

Serge Latouche, (nella foto in alto) iconoclasta economista francese, ha lanciato l’idea della decrescita economica nel 2003. Credo di averne sentito parlare poco dopo e successivamente di avere letto tutti i suoi saggi in merito, compreso quello del 2007 che dà il titolo a questo post, oltre ad averlo incontrato in diverse occasioni.

Parlare di decrescita in una società tutta incentrata sulla crescita economica è ovviamente una provocazione.

La teoria della decrescita ha naturalmente dalla sua diverse ragioni, che in fortissima sintesi sono:

(1) A lungo andare la crescita per la crescita creare storture e negatività maggiori del benessere (ne ho parlato qui);

(2) La crescita ad oltranza tende a creare disuguaglianze sociali e

(3) La crescita ossessiva avviene a discapito del nostro ambiente e sta provocando esaurimento delle risorse naturali, estinzioni di massa e i cambiamenti climatici.

La terza ragione è quella che in particolare mi ha fatto diventare un ardente partigiano della decrescita per diversi anni.  Oggi continuo a pensare che la decrescita sia un tema interessante e importante, ma che non possa essere così com’è oggetto di un progetto politico: dopo quasi un secolo di incensamento della crescita economica, un programma politico di decrescita verrebbe visto come minimo sfigato, se non menagramo.

Alcuni fatti sono però incontrovertibili. L’ impronta ecologica dei paesi ricchi è eccessiva e dovrebbe decrescere. La popolazione umana mondiale continua a crescere troppo in fretta e dovrebbe quantomeno stabilizzarsi. La complessità della moderna vita urbana per molti è eccessiva, al punto da cercare un po’ di downgrading.

Questi sono però temi che hanno a che fare più che altro con la sostenibilità, mentre i dibattiti sulla decrescita rischiano di rappresentare l’equivalente moderne delle medioevali discussioni sul sesso degli angeli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati