Idee

Conformismo e Sanremo

Una volta quando ero piccolo, negli anni ‘70 il Festival di Sanremo per certa intellighenzia era tabù: era la festa della musica disimpegnata, niente cantautori, era la festa dei vecchi a cui piaceva Claudio Villa e al massimo Gianni Morandi, una forma di alienazione da condannare senza se e senza ma come le vacanze di massa, la Fiat e la Dc. Era il simbolo di un’Italia piccolo borghese: contro la canzone di Celentano “Chi non lavora non fa l’amore” ci fu anche un picchetto sindacale.

Anche Miss Italia fu non più trasmessa in Tv allora perché antifemminista e poi tornò nel nuovo Millennio in prima serata.

Se eri di sinistra e magari intellettuale ti vantavi con le ragazze: “Io non vedo Sanremo”.

Oggi invece sembra che il Festival sia una trasmissione proprio da intellettuali di sinistra e siano le masse a doverla disprezzare solo perché Baglioni, un cantante che meno di sinistra non si può, e un comico come Claudio Bisio hanno detto delle cose semplicemente di buonsenso sull’immigrazione.

È una trasmissione antigovernativa e antipopolare e anche Salvini la diserterà dopo averla onorata l’anno scorso con la sua ragazza, l’Elisa, ma si vede che era stato obbligato da lei: ora che si sono lasciati preferirà uscire in birreria con gli amici.

Alcuni propongono di boicottare il Festival diventato comunista fuori dal tempo non guardandolo per abbassare l’audience; togliergli l’amicizia, insomma, come su Fb.

Io farò quello che mi pare: un po’ lo guarderò e un po’ non lo guarderò, non arruolatemi in nessun fronte per favore, ho le mie idee ma Sanremo è sempre Sanremo e questa cosa di buttarla sempre in caciara mi ha stufato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,