Idee

Atterraggio di un Sindaco

Canelli Sindaco sembra negli ultimi tempi essersi normalizzato, ridimensionato, tutto da solo, ritornato con i piedi per terra.

<<Non abbiamo soldi per fare la Cittadella amministrativa nelle caserme abbandonate. Non abbiamo soldi per rifare gli impianti sportivi e quindi devono farlo i privati. Non abbiamo abbastanza Vigili e ne avremo meno ancora perché vanno in pensione con la quota 100 e sono molto impegnati con gli incidenti. Abbiamo molti dipendenti in meno di quelli che ci servirebbero. Non abbiamo soldi abbastanza per rifare tutte le strade e i marciapiedi>>.

E’ un Canelli insolito, inedito, a cui non eravamo abituati, realista e realistico, senza quella grande sicurezza, assoluta positività e autoconsapevolezza di sé più un pizzico di trionfalismo, a cui ci aveva abituato, quasi ‘un abbassamento di ali’.

Ieri Canelli non ancora Sindaco avrebbe detto che quelle citate prima sono delle scuse, dei pretesti, degli alibi che non reggono, che basta volere e si fa.

Oggi, dopo tre anni di amministrazione, il Sindaco sembra scoprire che il mare esiste anche a Novara: quello famoso fra il dire e il fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,