Idee

Alla fermata del 2

Quando aspetti il 2 il tempo non passa mai e hai la sensazione di vivere ai confini estremi della tua città.

Perché il 2  l’attraversa tutta più volte in diversi sensi, è praticamente un City Tour Bus a prezzo agevolato, come quelli che ci sono a Roma o a Parigi, mancano solo le cuffiette per l’audio.

Se fai tutto il giro incontri molti novaresi di ogni parte della città che a loro volta vengono da tutte le parti del mondo.

Il bus è un mezzo popolare eppure non è sovranista anzi è internazionalista.

Tu torni a casa, dove hai sempre vissuto e incontri uomini, donne, bambini che hanno fatto decine di migliaia di chilometri per salire sul tuo bus.

Gente che ha attraversato il mare, valicato le montagne, fatto ore e ore di volo, scampato a molti pericoli, per attendere con me il 2 e attraversare così Novara.

Il tempo di attesa del 2 è lunghissimo forse perché è commisurato al mondo, che non è più il piccolo villaggio che fa da capolinea, ma il mappamondo De Agostini che mio padre aveva sistemato nella mia stanzetta quando avevo 6 anni, come un augurio che un giorno lo potessi percorrere tutto e infatti un po’ lo percorro ogni giorno, il mio piccolo mondo contemporaneo del 2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,