Qui UPO

Quattordici milioni e mezzo di euro alla scuola di medicina dell’Upo

Emanuel: «Grazie a queste eccellenze la Città della Salute può e deve essere un grande centro di innovazione».

La Scuola di Medicina dell’Università del Piemonte Orientale si conferma ai vertici dell’eccellenza tra gli atenei italiani e viene premiata dal MInistero con un finanziamento di oltre 14 milioni e mezzo di euro.

I due dipartimenti della scuola ( il Dipartimento di Scienze della Salute e il Dipartimento di Medicina Traslazionale) hanno ottenuto il punteggio massimo nella valutazione generale di qualtà e nella seconda fase hanno visto premiati due progetti di ricerca presentati: un progetto sull’Aging (malattie e disabilità durante l’invecchiamento, percorsi di trattamento e cura) per Medicina Traslazionale e il progetto “FOHN” (Food for Health: an Integrated Approach) per Scienze della Salute.

Nell’esprimere la propria soddisfazione per il risultato, il rettore Cesare Emanuel rilancia su un tema strategico per la città e per l’Università.  «Ora è indispensabile – ha dichiarato – che le istituzioni regionali e nazionali riservino alla Città della Salute di Novara la stessa attenzione che accordano a progetti simili. Essa non può più essere considerata come un nuovo Ospedale o un centro di formazione, ma come un centro di innovazione e di ricerca di livello nazionale ed europeo, alla stregua delle altre città della salute che si stanno realizzando».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,