Scuola Sport

Studenti in pista per CorriAmo

Al via la 2a edizione del progetto di atletica leggera rivolto agli studenti delle scuole secondarie di primo grado della provincia di Novara. Con la 'novità', in via sperimentale, di 'GiochiAmo' per le scuole elementari. La fase finale il 17 maggio allo stadio di Borgomanero

‘Il ragazzo più veloce e più resistente della provincia. E’ tutto pronto per la 2a edizione di CorriAmo’ il progetto di atletica leggera e attività motoria rivolto agli studenti della scuola secondaria di primo grado della provincia di Novara. L’evento, che avrà il suo momento clou con la fase finale in programma venerdì 17 maggio allo stadio comunale di Borgomanero, è organizzato dal comitato provinciale della Fidal insieme a Si Sport e Area Libera Borgomanero con la stretta collaborazione di Provincia di Novara e Usr Piemonte. Il progetto, fortemente seguito da Angela Conti coordinatrice dell’Ufficio Educazione fisica e motoria di Novara e provincia, gode del patrocinio di Coni e Città di Borgomanero col supporto di Ansmes, Anpas, Panathlon Novara e Ambulanza del Vergante che assicurerà l’assistenza medico-logistica grazie col supporto di due ambulanze e otto soccorritori. “Il progetto – spiega Davide Bacchetta di Area Libera – ha lo scopo di ridare linfa all’atletica giovanile. L’anno scorso hanno partecipato circa 400 studenti, quest’anno puntiamo a un numero sensibilmente maggiore”. I ragazzi, che si affronteranno in una prima parte di qualifiche in vista della secondo decisiva fase finale, sono chiamati alle prove degli 80m piani per la velocità e dalla più impegnativa prova dei 1000m per la resistenza.

 

 

 

Le prove non si discosteranno di molto dal regolamento previsto per i campionati studenteschi. Alle eliminatorie nelle rispettive fasi di classe seguiranno le coppie (un ragazzo e una ragazza di ogni gruppo con un massimo di 8 alunni) che prenderanno parte alla seconda fase allo stadio comunale di Borgomanero del 17 maggio. “Nel progetto CorriAmo – precisa il presidente Fidal Novara Paolo Canazza –  ci sono anche i ragazzi disabili che potranno accedere alla fase finale con prove in pista su distanze ridotte”. La Provincia si è fatta carico di un contributo per sostenere l’iniziativa. “E’ un progetto importante – aggiunge il consigliere provinciale Ivan De Grandis – lo sport è un valore per i ragazzi e come tale merita il nostro sostegno”.  Una seconda edizione destinata ad aumentare i numeri dei partecipanti e, perché no, guardare al futuro con rinnovato entusiasmo. “Siamo certi – hanno ribadito Mario Armano di Panathlon e Domenico Foti di Ansmes – che una manifestazione di questo tipo diventerà sempre più importante così come lo è la promozione dello sport nelle scuole e, più in generale, a qualsiasi età”. La novità di quest’anno è la scelta, in via sperimentale, di allargare l’evento anche alle scuole elementari. “Una scelta ben precisa – conclude il Delegato Coni Novara Rosalba Fecchio – che punta a un discorso di continuità tra scuola elementare e media. I più piccoli parteciperanno così a ‘GiochiAmo’ nell’ottica di una prima divertente esperienza come base naturale a un miglior riscontro per il prossimo anno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati