Salute Scuola Sport

Scuola, sport e salute, successo per il ‘Percorso 3S’ dei Lions Club Novara Ticino

Tanti giovani presenti all'incontro di ieri all'Istituto San Lorenzo per il primo di una serie di appuntamenti che hanno l'obiettivo di sviluppare partnership istituzionali volte a promuovere sport e stili di vita corretti come strumento di prevenzione e benessere psicofisico e favorire la pratica sportiva tra i giovani

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tanti giovani, ieri all’Istituto Salesiano San Lorenzo, tra i presenti al primo dei tre appuntamenti previsti dal ‘Percorso 3S: Sport, Scuola e Salute’, un progetto voluto e ideato dal Lions Club Novara Ticino che da 35 anni è concretamente impegnato nel sociale a servizio del territorio cittadino. Un progetto che parte dalla consapevolezza che oltre il 70% delle patologie cronico-degenerative, come infarto, diabete e ictus, potrebbe essere evitato grazie a un corretto regime alimentare e a un costante esercizio fisico.

L’obiettivo del ‘Percorso 3S: Sport, Salute e Scuola’ è infatti quello di sviluppare partnership istituzionali volte a promuovere sport e stili di vita corretti come strumento di prevenzione e benessere psicofisico e per favorire la pratica sportiva tra i giovani. Il Lions Club Novara Ticino aveva, già la primavera scorsa, aveva fornito, tra le altre iniziative, lo screening gratuito del diabete presso il suo ‘Chiosco della Solidarietà, situato all’interno del mercato coperto di Novara. Il Percorso 3S, sulla scia di questo service, si propone di favorire la partecipazione all’attività motoria e sportiva, dentro e fuori la scuola, combattendo l’obesità tra i ragazzi e favorendo corretti stili di vita e comportamento nella consapevolezza che: circa il 5,5% dell’intera popolazione Italiana è affetta da diabete, la diffusione di questa patologia è quasi raddoppiata negli ultimi trent’anni, la spesa sostenuta dal Servizio sanitario nazionale per la cura del diabete ammonta a circa 15 miliardi di euro l’anno.

 

 

 

Il ruolo di garante, da sempre svolto dalla scuola nella formazione e nella crescita dei giovani, è la migliore forma per la promozione di una corretta concezione dell’attività motoria e dello sport come strumento necessario a raggiungere benessere psicofisico. Il progetto si focalizza sugli allievi delle scuole Primarie e Secondarie e prevede il loro coinvolgimento in momenti di formazione alla prevenzione e alle buone abitudini comportamentali in tema di alimentazione ed attività sportiva. Al Percorso 3S contribuiscono l’Associazione per l’aiuto ai giovani diabetici Novara Onlus, Francesco Cadario medico pediatra e diabetologo di lunga esperienza e autore del libro ‘Dieci storie, cento bambini, mille maestre’ e la sezione novarese della Croce Rossa Italiana.

Il connubio con la CRI di Novara verrà rafforzato da un altro service del Lions Club Novara Ticino, la ‘Caminada par Nuara che, giunta alla 31a edizione, si terrà il prossimo 19 maggio con anche il Patrocinio del MIUR e il cui ricavato verrà devoluto proprio alle iniziative della CRI cittadina. Per rafforzare il messaggio del Percorso 3S, sono stati coinvolti in qualità di testimonial molti atleti tra i quali Giorgio Givoni, ex-portiere dell’Hockey Novara che ha anche vestito la maglia della Nazionale agli Europei di Essen del 1981, e Pablo Andrés Gonzales attaccante del Novara Calcio. Le atlete della IGOR, impegnate per la preparazione del prossimo incontro, hanno sostenuto l’iniziativa del Lions Club Novara Ticino invitando gli studenti partecipanti ad essere ospiti nelle prossime partite di campionato. Presso il Pala Don Bosco di via Ferrucci, che quest’anno celebra il proprio trentennale, sono intervenute il delegato provinciale Coni, alcune delle Federazioni (FIDAL, FISR, FIN) e le società sportive novaresi Polisportiva San Giacomo, Pro Novara Scherma, La Lucciola Basket, Waterpolo e Tennis Club Piazzano. Giampiero Peyrot, presidente di Lions Club Novara Ticino, spiega come “Coniugare un grande momento di informazione e prevenzione, che coinvolge i giovani e giovanissimi, con una manifestazione così radicata sul territorio, come la Caminada Par Nuara e con una azione concreta di sostegno all’operato della CRI è un ulteriore esempio di quanto i Lions possano fare a beneficio del proprio territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati