Scuola Spettacoli&Eventi

La Divina Commedia dei bambini in scena al Faraggiana

Domani e mercoledì gli alunni della scuola primaria Bazzoni porteranno in scena l'opera dantesca frutto di un lavoro didattico iniziato nel primo quadrimestre

La Divina Commedia è un viaggio alla scoperta di noi stessi. Da secoli è l’opera in assoluto più letta, studiata e interpretata. Domani, martedì 7 maggio alle 21, e il replica mercoledì 8 alle 10, al Teatro Faraggiana, la classe quinta della scuola Bazzoni dell’IC Bottacchi ha deciso di prendersi del tempo per riflettere poiché il passaggio alla scuola secondaria di primo grado rappresenta simbolicamente il Mezzo del Cammino della vita scolastica di ogni bambino.

«Durante il primo quadrimestre  – spiega la regista Kosmè De Maria – si è tenuto un laboratorio teatrale sulla Divina Commedia; alla fine di ogni lettura si è riflettuto su come la visione di Dante fosse attuale e spesso sono emerse riflessioni molto interessanti da parte dei ragazzi che hanno voluto creare degli inferni e dei paradisi personali per punire o premiare persone che nella loro vita hanno avuto un’influenza particolare. Nel secondo quadrimestre l’insegnante ha proposto un copione teatrale che aveva preparato durante l’estate. Discutendo insieme si è capito che l’argomento li toccava talmente nel profondo che avevano voglia di mettere loro stessi nello spettacolo. Il copione originale è stato eliminato in favore di una sceneggiatura interamente scelta e scritta da loro. Dopo aver impostato la struttura principale della storia i ragazzi hanno pensato ad inserire balli e canti, scegliendo con cura le musiche e le scenografie. Lo spettacolo che la classe mette in scena è un viaggio introspettivo dentro se stessi che attraversa l’inferno delle paure e dei difetti, il purgatorio delle fatiche e il paradiso delle virtù e dei talenti di ognuno. La Divina Commedia, scritta nel 1321, è ancora attualissima e riesce a toccare nel profondo le coscienze di tutti, anche di ragazzi e ragazze di 11 anni».

 

 

Sul palco: Matteo Acerboni, Daniel Battistella, Gloria Bozzano, Christian Castaldo, Alessia De Marino, Nadine Finzi Farina, Greta Filippi, Ginevra Gianotti, Susanna Goretta, Chiara Liprino, Matilde Mortilla, Emma Monteggia, Silvia Quattrocchi , Giada Napoli, Agata Salvoni, Letizia Talato, Giulia Tandoi, Stefano Trevisan, Giulio Cesare Ventura.

La stagione fa parte del progetto di rete “Costruire Città” che ha come Maggior Sostenitore la Compagnia di San Paolo nell’ambito dell’edizione 2018 del bando “Performing Arts”.

Lo spettacolo ha una durata di 60 minuti. Biglietti da 10 a 15 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,