Giovani Scuola

I ragazzi della primaria Sacro Cuore a scuola di social

Gli agenti della Polizia Postale hanno incontrato gli alunni dell'istituto di via Solferino per aiutarli a sfruttare le potenzialità del web senza diventarne prigionieri

Grande interesse per l’incontro tra gli allievi della classe quinta della scuola primaria Sacro Cuore di Novara e gli agenti della Polizia Postale, intervenuti mercoledì mattina a scuola in uno degli incontri promossi sulla conoscenza dei social network e del mondo della rete.

Oltre alla presentazione dei rischi connessi all’uso delle nuove tecnologie, sono stati messi in risalto i percorsi di un corretto utilizzo dei mezzi informatici. Tante le domande da parte dei bambini.

Spiega il preside della scuola, Paolo Usellini:  «L’obiettivo delle attività di prevenzione e informazione è insegnare ai ragazzi a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online senza correre rischi connessi al cyberbullismo, alla violazione della privacy altrui e propria, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti o pericolosi per sé o per gli altri, stimolandoli a costruire relazioni positive e significative con i propri coetanei anche nella sfera virtuale>>.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,