Giovani Scuola

Il “gioco della mente” si impara all’Antonelli

Gli studenti del Liceo scientifico partecipano ad un corso di bridge organizzato dal Circolo novarese

Studenti dello Scientifico Antonelli a scuola di bridge. L’iniziativa è del Circolo Bridge Novara i cui insegnanti federali Riccardo Locatelli e Andrea Mortarotti hanno iniziato un ciclo di lezioni in due sezioni delle quarte, riscontrando ottima partecipazioni ed entusiasmo fra i ragazzi coinvolti.

Si tratta della prima attuazione, in città, del progetto “Bridge a scuola”, un protocollo d’intesa sottoscritto tra la Federazione italiana gioco bridge (FIGB), il Coni e il Miur, che ha trovato la collaborazione del liceo Antonelli.

Il bridge è considerato il gioco della mente per eccellenza, riconosciuto come disciplina olimpica. In particolare è un gioco delle carte regolamentato da norme etiche e pratiche, il cui rispetto ne rappresenta la finalità primaria. Per questo, spiegano dal Circolo di Novara, ha un forte valore educativo per i giovani. È anche considerato uno sport perché, pur non avendo una componente di attività fisica, necessita di rigore, tecnica, prestazione, competizione, agonismo, confronto, studio, allenamento e fatica.

«Tutte le componenti del gioco, sia teoriche che pratiche – afferma il presidente del Circolo, Alessandro Turco – hanno un’assoluta matrice logica, matematica e statistica e ciò impegna il praticante a continui ragionamenti, ne migliora le capacità di concentrazione, di sintesi e di analisi, lo pone di fronte a continui problemi di strategia, ne incrementa le possibilità mnemoniche».

Inoltre, essendo basato sul gioco in coppia e, in prima istanza, fra quattro giocatori, favorisce socializzazione e aggregazione per cui «diviene indispensabile avere rapporti con gli altri, assimilare abitudini, attitudini, comportamenti, mentalità diversi dalla propria, tutti elementi formativi per i giovani».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,