Famiglia

Più soldi per i “Centri per le famiglie”

Li ha stanziati questa mattina la Giunta Regionale del PIemonte su proposta dell’Assessore alle Politiche Sociali Augusto Ferrari.

Più soldi per i “Centri per le famiglie”. Li ha stanziati questa mattina la Giunta Regionale del PIemonte su proposta dell’Assessore alle Politiche Sociali Augusto Ferrari. Si tratta di un finanziamento di 80 mila euro, a favore dei soggetti gestori delle funzioni socio-assistenziali, per le attività svolte dai centri famiglia e per le azioni finalizzate a sosteno delle responsabilità familiari. (Nella foto in evidenza, il Centro Famiglie del Comune di Novara in via della Riotta)

Con questa proposta si perseguono gli obiettivi di promozione delle politiche familiari, in linea con quanto previsto dalla strategia programmatica delle politiche sociali 2018-2019- il “Patto di sviluppo di comunità solidali”- volte a promuovere la famiglia nello svolgimento delle sue funzioni sociali, programmare e valorizzare le risorse di solidarietà della famiglia, della rete parentale, delle funzioni educative e della corresponsabilità dei genitori negli impegni di cura e di educazione dei figli. Con l’obiettivo di prevenire il disagio minorile e mirano a ridare benessere ai componenti della famiglia.

«Il nostro obiettivo strategico – spiega l’Assessore Ferrari – è quello di potenziare e promuovere i Centri per le famiglie integrati con i servizi alla prima infanzia e di costruire luoghi aperti di partecipazione della cittadinanza tutta, per incoraggiare la progettualità e la capacità di intercettare nuovi bisogni. Gli interventi a favore delle famiglie e delle responsabilità genitoriali devono essere realizzati nell’ambito di reti territoriali, formate dagli enti titolari dei Centri per le famiglie e delle funzioni socio-assistenziali presenti sul territorio di riferimento, i consultori pediatrici e familiari, gli altri servizi socio-sanitari ed educativi, le associazioni e le realtà del terzo settore presenti sul territorio presenti ed impegnate nel settore specifico di intervento».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,