Famiglia

Bimbi disabili: 500mila euro per i parchi gioco comunali

Il bando regionale, aperto tutti i comuni piemontesi fino a 5000 abitanti, consentirà di accedere ai contributi per adeguare i parchi giochi alle esigenze dei bambini con disabilità

Presentato oggi in consiglio regionale il bando per la concessione di contributi per l’adeguamento di parchi gioco comunali alle esigenze dei bambini con disabilità. Lo scorso dicembre la Giunta regionale ha infatti approvato lo stanziamento di 500 mila euro per finanziare i Comuni che abbiano investito in parchi giochi accessibili. “Dal 1 al 28 febbraio – spiega il capogruppo PD Domenico Ravetti –  sarà possibile per tutti i comuni piemontesi. fino a 5000 abitanti, accedere ai contributi della Regione Piemonte per adeguare i parchi giochi alle esigenze dei bambini con disabilità. Ogni comune potrà chiedere un contributo, pari al 50% del costo dell’intervento, fino ad un massimo di 10 mila euro”. I finanziamenti saranno erogati in base all’ordine di arrivo dei progetti presentati in possesso dei requisiti richiesti.

 

 

“Ringrazio il gruppo PD – aggiunge Augusto Ferrari, assessore regionale al welfare – che si è fatto carico di questa proposta per dare attuazione con un emendamento del consigliere Ravetti e il Consiglio Regionale per l’attiva collaborazione. Due sono stati gli obiettivi di massima che abbiamo voluto perseguire, in questi anni, in merito alle politiche sulla disabilità. Da un lato dare garanzie e stabilità all’esistente. Dal 2015 in poi il bilancio, per questo ambito, si è sostanzialmente stabilizzato. Sono 12 milioni di euro le risorse dedicate al capitolo annuale sulla disabilità, che da quattro anni non ha avuto mai incertezze nella sua erogazione. Dall’altro il nostro obiettivo era quello di prevedere interventi di innovazione, dedicati a progetti e processi di inclusione delle persone con disabilità. Risorse aggiuntive tutte orientate per questo fine, nella vita ordinaria in comunità. In quest’ottica è stata scritta la legge sul dopo di noi, per progetti di autonomia. In questo discorso si inserisce l’adeguamento di parchi gioco per bambini con disabilità. Questo costituisce un altro elemento di innovazione: privilegiare i piccoli comuni, scelta politica, per scegliere le comunità più diffuse e che hanno maggiore difficoltà a far fronte al reperimento delle risorse. Così abbiamo voluto rendere protagoniste le piccole comunità”.

Sul BUR sono presenti le modalità di adesione al bando http://www.regione.piemonte.it/governo/bollettino/abbonati/2019/01/siste/00000034.htm.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,