Famiglia

Anche il Comune di Novara promuove la “Carta della Famiglia”

Una novità introdotta dalla Legge di Stabilità 2016 e rivolta ai nuclei familiari con almeno tre figli minori a carico, con Isee in corso di validità non superiore a 30 mila euro

La “Carta della Famiglia” va incontro alle esigenze delle spese quotidiane. Una novità introdotta dalla Legge di Stabilità 2016 e che è stata recepita anche dal Comune di Novara che ha coinvolto le associazioni di categoria del commercio e dell’artigianato: « L’attivazione della “Carta della Famiglia” – spiegano l’assessore al Commercio e alle Attività produttive Laura Bianchi e l’assessore alle Politiche per la famiglia Federico Perugini – consente l’accesso a sconti sull’acquisto di beni o servizi. All’iniziativa possono aderire i nuclei familiari con almeno tre figli minori a carico, con Isee in corso di validità non superiore a 30 mila euro. La tessera viene emessa dai singoli Comuni, che attestano lo stato della famiglia al momento del rilascio, ha una durata biennale e non è cedibile. Per usufruire degli sconti e dei vantaggi è necessario esibirla nei negozi, strutture pubbliche e private convenzionati, insieme al documento di riconoscimento del genitore intestatario».

Gli sconti, le condizioni agevolate o le riduzioni tariffarie possono riguardare i beni alimentari (prodotti alimentari, bevande analcoliche), quelli non alimentari (prodotti per la pulizia della casa, prodotti per l’igiene personale, articoli di cartoleria e di cancelleria, libri e sussidi didattici, medicinali, prodotti farmaceutici e sanitari, strumenti e apparecchiature sanitari, abbigliamento e calzature) e i servizi (fornitura di acqua, energia elettrica, gas e altri combustibili per il riscaldamento, raccolta e smaltimento rifiuti solidi urbani, servizi di trasporto, servizi ricreativi e culturali, musei, spettacoli e manifestazioni sportive, palestre e centri sportivi, servizi turistici, alberghi e altri servizi di alloggio, impianti turistici e del tempo libero, servizi di ristorazione, servizi socio-educativi e di sostegno alla genitorialità, istruzione e formazione professionale).

Negli esercizi con bollino “Amico di famiglia” sarà possibile trovare sconti o agevolazioni pari o superiori al 5% rispetto al normale prezzo di listino, mentre in quelli con bollino “Sostenitore della famiglia” la riduzione sarà pari o superiore al 20%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,