Eventi&Cultura Tempo libero

“Viviamo la storia” con il Museo storico Rossini

Dal 12 ottobre al 13 dicembre iniziative culturali promosse dal museo in occasione del centenario dell’impresa fiumana di D’Annunzio

E’ davvero un ampio ventaglio di iniziative quello messo a punto dal Museo Storico Aldo Rossini, con il patrocinio della Provincia di Novara, in occasione del centenario dell’impresa di Fiume di Gabriele D’Annunzio: dalla mostra di cimeli su Gabriele D’Annunzio (sabato 19 ottobre) all’incontro (il 13 dicembre) con il professor Alessandro Barbero che approfondirà, sotto il profilo sociale e storiografico, l’impresa del 12 settembre del 1919; passando per la presentazione del  libro-fumetto (il 16 novembre) “Fiume o morte. L’epica impresa di D’Annunzio e dei suoi uomini” e un concerto del cantautore Federico Goglio.

 

 

 

In realtà gli eventi sono molti di più: si parte domenica prossima 29 settembre quando nel cortile del Broletto ci sarà il concerto della Fanfara Alpina Valle Elvo, in occasione del centenario della nascita dell’Associazione Nazionale Alpini; quindi il 10 ottobre, nel piazzale davanti al museo (in viale della Rimembranza al colle della Vittoria a San Nazzaro alla Costa) ci sarà la cerimonia in ricordo dell’istituzione del Nastro Azzurro; il museo per l’occasione sarà aperto. Domenica 13 ottobre in occasione della Giornata Fai, museo aperto con l’esposizione di documenti storici mai esposti prima; e ancora il 23 novembre incontro culturale con Luigi Vatta che presenta il libro “Fiume. La saga dei legionari di Gabriele D’Annunzio”. Ci sarà inoltre, con la collaborazione del Museo Fanchini di Oleggio e del Teatro Coccia di Novara, un’esposizione di uniformi militari da gala e di abiti da sera femminili nell’atrio del Teatro Coccia nell’ambito della stagione teatrale 2019 – 2020.  “Credo che il teatro sia il luogo che deve dare voce a storie che altrimenti resterebbero sconosciute – ha detto la direttrice del Teatro, Corinne Baroni –   Non sarà una semplice esposizione; il teatro, con questa iniziativa, interpreta il suo ruolo di amplificare storie, situazioni e personaggi”. Inoltre, in collaborazione con NovaraJazz ci saranno concerti primaverili legati alla musica del periodo della seconda guerra mondiale. “Un evento articolato – ha concluso Andrea Crivelli, consigliere provinciale con delega all’Istruzione – che si rivolge a tutta la cittadinanza. L’iniziativa verrà estesa alle scuole”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati