Eventi&Cultura

La Maternità di Previati, un “regalo” alla città di Novara

L'opera monumentale, di proprietà del Banco Bpm, è esposta al piano terra del castello visconteo sforzesco nell'ambito della mostra "Divisionismo - la rivoluzione della luce". L'accesso al dipinto è gratuito

Un’opera monumentale (misura 177×411,5), dipinta da uno dei massimi esponenti del Divisionismo italiano: la Maternità di Gaetano Previati, realizzata tra il 1890 e il 1891, è un dipinto immenso per le dimensioni e grandioso per il significato che abbraccia i visitatori all’ingresso del castello visconte sforzesco di Novara.

Il quadro, esposto al piano terra nell’ambito della mostra sul Divisionismo (leggi qui), è di proprietà del Banco Bpm che l’ha prestato per l’occasione. Un’occasione unica per la città in quanto è la prima volta che vede la luce nel capoluogo.

 

 

Maternità è stata esibita al pubblico appena dopo essere stata terminata, nel 1891 alla prima Triennale di Brera dando ufficialmente il via alla corrente del Divisionismo italiano. La rappresentazione, che fa riferimento al tema cristiano della Vergine con il Bambino, è quella di una giovane madre appoggiata a un albero di melarancio che culla e allatta il bambino protetto dal suo abbraccio. Intorno sei angeli dalle grandi ali e vesti bianche, alcuni riposano, altri sembrano pregare. Il paesaggio è verde e ai piedi della madre crescono diversi gigli bianchi e alcuni anemoni.

«Non si tratta della classica Madonna con il Bambino – ha spiegato Annie Paule Quinsac, critica d’arte, curatrice della mostra, durante la presentazione – ma di una secolarizzazione di questo tema con la Vergine che per la prima volta allatta nel giardino dell’Eden».

L’accesso all’opera è gratuito per tutta la durata della mostra.

Leggi anche 

«Una mostra irripetibile». Il Divisionismo è arrivato a Novara

Il castello di Novara apre le porte al Divisionismo

Tracce di novarese nel Divisionismo in mostra al castello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati