Dacia Maraini partecipa al “Raccontodacasa” del Teatro Faraggiana

Dacia Maraini partecipa al “Raccontodacasa” del Teatro Faraggiana. La nota scrittrice ha inviato il suo racconto dal titolo “Il bambino Aylan” che sarà pubblicato sul canale youtube del teatro con la voce della giovane attrice Sara Mennella nell’ambito del progetto “ilfaraggianaèanchemio”

Il racconto si potrà ascoltare a partire dalla mezzanotte di domenica 14 giugno, in occasione della riapertura dei teatri il giorno successivo. Porterà il numero 39, perché già 38 sono gli audio-racconti pubblicati dalla Fondazione a partire dal 27 marzo per tutto il periodo di lockdown e a proseguire durante la fase 2.

 

 

Nato da un’idea di Mariarosa Franchini, fondatrice tra i 50 sostenitori della Fondazione Nuovo Teatro Faraggiana, Raccontodacasa ha coinvolto la cittadinanza in un progetto collettivo di condivisione solidale dei talenti, per consentire alla città (insieme ai Vespri danteschi di Lucilla Giagnoni) l’accesso, seppur virtuale, al teatro anche durante il periodo di lockdown.

L’invito fatto ai novaresi è stato duplice: donare un breve racconto oppure la propria voce per la realizzazione delle audio-letture.

Hanno risposto alla chiamata moltissimi semplici cittadini, autori, scrittori locali, attori (professionisti e amatoriali), persone di grande esperienza e giovani dal talento più acerbo, insegnanti e studenti, offrendo al teatro una sessantina di storie, che, interpretate in forma di audio-racconto da una trentina di voci, vengono pubblicate il lunedì, il mercoledì e il venerdì sul canale “ilfaraggianaèanchemio”.

«Qualche affezionato ascoltatore ha definito il progetto terapeutico in questo momento di attesa, solitudine e paura – commenta il direttore Vanni Vallino -. Il racconto di Dacia Maraini, inviato in dono al progetto, ci onora e premia lo spirito che anima e sostiene chi vi ha aderito: la compartecipazione generosa, umile e solidale a un’esperienza di comunità creativa al servizio della città. Grazie di cuore a Dacia Maraini per il suo gesto altrettanto solidale, umile e generoso. Grazie, uno ad uno, a tutti gli autori e interpreti. Grazie agli ascoltatori di Raccontodacasa che, con le loro oltre 8.000 visualizzazioni, ad oggi continuano a dare senso al progetto».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni