Economia

Pensionati in piazza a Novara, è protesta contro la Finanziaria

A partire dalla 10 presidio in piazza Matteotti con le delegazioni delle provincia novarese e del Vco. I segretari sindacali consegneranno un documento in prefettura

La protesta dei pensionati per la manovra finanziaria del governo, che ha bloccato la rivalutazione degli assegni superiori ai 1.500 euro lordi mensili, non si ferma. Dopo la mobilitazione del 28 dicembre scorso, che ha vinto scendere nelle piazze di tutta Italia migliaia di persone, con l’inizio del nuovo anno le dimostrazioni ripartono e  toccano oggi anche Novara, dove confluiranno anche le delegazioni della provincia del Vco, oltre che diverse altre città tra cui, in Piemonte, Alessandria, Asti, Biella, Cuneo.

La manifestazione novarese comincia alle 10, e consisterà in un presidio in piazza Matteotti, davanti alla Prefettura.

Per le Segreterie Regionali delle organizzazioni sindacali dei Pensionati di Cgil, Cisl e Uil Piemonte le misure previste nella manovra di bilancio 2019 «sono profondamente ingiuste perché colpiscono una categoria particolarmente debole della società. Una manovra presentata per abolire “la povertà” invece di intervenire per creare lavoro, stimolare la crescita e lo sviluppo produce una riduzione del reddito, redistribuendo povertà, negando ancora una volta la rivalutazione delle pensioni».

Una delegazione formata dai segretari delle tre sigle sindacali sarà ricevuta in Prefettura per consegnare un documento da inoltrare alle massime cariche dello Stato. L’obiettivo è chiedere un intervento mirato a modificare la Finanziaria nei punti che toccano direttamente ii pensionati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,