Cronaca Economia

E sabato i “fantasmi” delle ex Officine Grafiche tornano in piazza

Presidio in piazza Duomo per i lavoratori superstiti dello stabilimento di corso della Vittoria: «La variante urbanistica è l'ennesima beffa»

Sono gli ultimi superstiti di quella che fu una grande realtà industriale di cui oggi resta solo un pallido ricordo. Sono gli ex dipendenti delle Officine Grafiche Deagostini, rimasti definitivamente fuori dal cancello chiuso della fabbrica, passati attraverso il calvario degli ammortizzatori sociali, fino a vedere ormai vicinissima la fine di ogni tipo di sussidio senza che mai di fatto si sia aperta per loro una prospettiva di lavoro.

Per loro l’avanzare a grandi passi dell’approvazione della variante urbanistica che consentirà all’immobiliare delle famiglie Boroli e Drago di realizzare una gigantesca trasformazione immobliare del valore di oltre 60 milioni di euro è una vera e propria beffa.

 

Lo hanno scritto chiaro nel loro volantino: «Ci è giunta la notizia che la “famiglia” che ci ha svenduto ha donato 300.000 euro per riqualificare il parchetto di via Redi, ricevendo il premio IMD Global Family Business Award 2018 per  “Il rispetto dei valori familiari”; ma una ulteriore ingiustizia è in arrivo: l’approvazione della variante urbanistica nel prossimo consiglio comunale. Beffe su beffe per noi e per le nostre famiglie che da anni affontano in prima persona le conseguenze di questo gioco al massacro».

I lavoratori ex Deagostini saranno in piazza Duomo sabato 1 dicembre dalle 17 alle 19. A turbare, con la loro presenza “scomoda” la prima domenica di shopping natalizio….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,