Economia

Cin cin del 50° per le storiche Doc dell’Alto Piemonte

Le Città del Vino festeggiano sabato 9 marzo i comuni di Fara e Briona, Sizzano, Ghemme e Romagnano Sesia, Boca e Maggiora nel 50° anniversario dalla loro istituzione

Fara e Briona, Sizzano, Ghemme e Romagnano Sesia, Boca e Maggiora. Le quattro Storiche Doc dell’Alto Piemonte compiono 50 anni dalla loro fondazione. E ‘Le Città del Vino’ festeggeranno il compleanno, insieme ai rispettivi sindaci, nell’evento in programma sabato 9 marzo alle 12.30 presso la Camera di Commercio di Novara. I sette primi cittadini riceveranno un attestato che celebra il 50° anniversario dell’istituzione di quattro storiche Denominazioni di origine: Boca  (DPR 18 luglio 1969 – GU 226 5 settembre 1969), Fara  (DPR 13 agosto 1969 – GU 279 del 5 novembre 1969), Ghemme (DPR 18 settembre 1969 – divenuta poi DOCG con DM del 29 maggio 1997 – GU 137 del 14 giugno 1997) e  Sizzano  (DPR 18 luglio 1969 – GU 225 del 4 settembre 1969).

Alla cerimonia interverranno il presidente  dell’Associazione Nazionale Città del Vino Floriano Zambon, il vice presidente nazionale Stefano Vercelloni (coordinatore regionale delle Città del Vino del Piemonte e vice sindaco di Sizzano. Tra i tanti invitati sono attesi Alessandro Canelli sindaco di Novara, Federico Binatti presidente della Provincia di Novara quindi il presidente della Camera di Commercio Maurizio Comoli, l’assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte Giorgio Ferrero, Lorella  Zoppis presidente del Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte e Maria Rosa Fagnoni presidente di ATL Novara.

 

 

 

Nel corso dei lavori verrà ricordata la figura di Emilio Cravanzola, recentemente scomparso, già vice presidente nazionale e coordinatore regionale delle Città del Vino del Piemonte, nonché amministratore del Comune di Guarene (Cuneo), prezioso collaboratore dell’Associazione e grande  amico. Una targa ricordo sarà consegnata alla moglie e al figlio che saranno accompagnati dal vice sindaco di Guarene, Piero Rivetti.  L’iniziativa sarà preceduta da una riunione di lavoro del Consiglio Nazionale dell’Associazione Città del Vino che vedrà riuniti rappresentanti provenienti dal tutte le regioni italiane. “Sarà l’occasione per parlare dei nostri prossimi importanti appuntamenti in calendario – spiega il presidente nazionale Floriano Zambon – a partire dal prossimo Vinitaly”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati